• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-BASILEA

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-BASILEA

Kalinic illude, Rodriguez da profondo rosso. Suchy disastroso, Embolo impressionante


Breel-Donald Embolo (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

17/09/2015 23:03

ECCO LE PAGELLE DI FIORENTINA-BASILEA

 

FIORENTINA

Sepe 5 – Sousa sembra aver deciso che lui sarà il portiere di coppa. Nel primo tempo Embolo è l’unico a tirare verso la sua porta, ma lui risponde presente con un buon intervento. Nella ripresa prende gol sul suo palo con un intervento eccessivamente morbido.

Roncaglia 6 – Con un suo fendente mette Kalinic davanti alla porta per la rete dell’1-0. Su quel lato ha un cliente difficile da marcare come Embolo, ma fa buona guardia e riesce a limitare i danni.

Rodriguez G. 4,5 – Imposta l’azione dalle retrovie. Fa buona guardia su Janko e risolve parecchie situazioni intricate. Rovina la sua partita e quella della Fiorentina con una stupida e inutile entrataccia su Embolo che gli costa il cartellino rosso.

Astori 6 – Fa una partita di grande sostanza e mette la museruola a Janko. È costretto a lasciare anzitempo il terreno di gioco per un infortunio. Dal 68’ Tomovic 6 – Nell’ultimo scorcio di match non demerita e non commette grossi guai.

Blaszsykowski 6 – Molto propositivo sin dai primi minuti. Si fa trovare sempre pronto a sfruttare i buchi lasciati nelle retrovie da Lang. Nella ripresa va vicinissimo al gol, ma coglie solo il palo.

Borja Valero 6 – Trova una casacca da titolare a pochi secondi dall’inizio del match per un infortunio occorso a Vecino. Dona la solita qualità alla manovra viola. Buona prestazione per lui.

Badelj 5 – Lui è un giocatore più propositivo, ma questa sera, con la presenza di Borja Valero in campo, è costretto a compiti maggiormente difensivi. Va in grande difficoltà nel tenere Elneny e non riesce a fare filtro a metà campo.   

Alonso 6 – Dopo lo straordinario inizio di stagione, Sousa continua a puntare su di lui anche nelle Coppe. Nel secondo tempo si mostra un po’ stanco, ma finché c’è benzina su quell’out vola.

Ilicic 5 – Lento e macchinoso, incappa in una delle sue serate grigie. Prova qualche dribbling, ma finisce quasi sempre per incartarsi col pallone. Lascia il terreno di gioco anzitempo per un infortunio. Dal 45’ Babacar 6 – Fa vedere delle buone cose, tiene poco palla e prova sempre a dialogare con i compagni.

Kalinic 6,5 – Dopo pochi minuti si fa trovare pronto sull’intervento bucato da Suchy e con un po’ d’astuzia realizza la rete del vantaggio per la viola.  Mostra di avere buona qualità e finché la squadra gira, lui, si mette in luce.

Fernandez M. 5,5 – Su quella fascia prova sempre a saltare l’uomo e a creare la superiorità numerica. Quando può rientra sul destro e prova il tiro verso la porta difesa da Vaclik. Cala molto nella ripresa. Dal 68’ Pasqual 5,5 – Va in grande difficoltà su Embolo ed è costretto spesso a fare fallo sull'avversario.

All. Sousa 5,5 – La Viola trova subito il gol del vantaggio. Dopo ciò, si rintana nella propria metà campo aspettando le mosse del Basilea e difendendo con ordine. Nella ripresa, tuttiavia, i gigliati perdono la testa e anche la partita, una partita che per il portoghese aveva sicuramente un sapore particolare.

 

BASILEA

Vaclik 5 – Esce in maniera poco ortodossa su Kalinic e si fa beffare dal centravanti croato che di furbizia e fortuna insacca la palla in rete. Per il resto non viene chiamato a grossi interventi.

Xhaka 6 – Spinge tanto su quella fascia e mette in grande apprensione la viola da quel lato. Buona la sua partita.

Hoegh 5,5 – Al 19’ va vicinissimo all’autogol con un clamoroso, involontario, retropassaggio. In coppia con Suchy concede più di un brivido a Fischer.

Suchy 5 – Pronti via, dopo i tanti elogi del pre-gara, la combina grossa e si fa beffare dall’affilato passaggio di Roncaglia e dall’inserimento alle spalle di Kalinic. L’attaccante croato lo mette costantemente in difficoltà nell’uno contro uno.

Lang 5,5 – Molto propositivo, lascia spazio a Blaszsykowski su quella fascia. Difensivamente non fa una grande partita. 

Bjarnasson 7 – Tenta di frequente l’inserimento e si fa trovare sempre pronto nel dialogo sullo stretto con i compagni di squadra. Nel secondo tempo trova il gol del pareggio che spiana al Basilea la strada per il successo.

Elneny 6,5 – Pimpante a metà campo recupera tanti palloni. Nel momento topico pesca l’eurogol dal cilindro che vale la vittoria e i tre punti per i rosso-blu.

Zuffi 5,5 – Schierato di solito trequartista, gioca nell’insolita posizione di centrale di centrocampo dove non riesce a fare filtro.

Boetius 6,5 – Tenta di mettere una pezza ai buchi lasciati su quell’out da Lang. Ha qualità da vendere e mette in apprensione la difesa gigliata con le sue serpentine. Dal 72’ Delgado 6 – Con la sua qualità mette ordine nel centrocampo dei rosso-blu. Buono il suo contributo.

Embolo 7 – Giovanissimo e seguitissimo da mezza Premier è tra i pochi giocatori del Basilea a mettere letteralmente in crisi la difesa della Fiorentina. Oltre i grandi mezzi atletici mette in mostra anche una buona qualità individuale.

Janko 5 – Abbastanza evanescente, viene messo in ombra da Embolo. Prova a galleggiare sulla linea del fuorigioco, ma è sempre chiuso dai difensori gigliati. Dall’87’ Callà s.v.

All. Fischer 6,5 – La difesa dei rosso-blu balla parecchio anche nell’afosa serata fiorentina. Gli uomini di Fischer vanno subito sotto con uno svarione della retroguardia, poi provano a rimettere le cose a posto facendo pressione sulla viola, ma raccolgono solo uno sterile possesso palla. Meglio nella ripresa quando sfruttano la superiorità numerica per ribaltare il risultato con gli inserimenti da dietro dei due centrocampisti.

 

Arbitro Oliver 5 – Arbitraggio molto permissivo. Dubbi sulla rete di Kalinic, l’attaccante croato tocca con il braccio due volte nella stessa azione, ma in ambedue le occasioni sembra farlo in modo involontario. Nel secondo tempo Janko realizza il gol del pareggio, ma l’arbitro ferma tutto per off-side e i replay danno effettivamente ragione al direttore di gara. A metà ripresa espelle Rodriguez per un fallaccio ai danni di Embolo, giusto il cartellino, ma sarebbe stato più corretto lasciar prima proseguire l’azione di contropiede del Basilea. Sul crepuscolo del match possibile rigore su Kalinic non concesso.

 

TABELLINO

FIORENTINA-BASILEA 1-2

Fiorentina (3-4-3): Sepe; Roncaglia, Rodriguez G., Astori(dal 68’ Tomovic); Blaszczykowski, Borja Valero, Badelj, Alonso; Ilicic(dal 45’ Babacar), Kalinic, Fernandez M.(dal 68’ Pasqual). A disp.: Tatarusanu, Suarez, Gilberto, Rebic. All. Sousa.

Basilea (4-4-2): Vaclik; Xhaka, Hoegh, Suchy, Lang; Bjarnasson, Elneny, Zuffi, Boetius(dal 72’ Delgado); Embolo, Janko(dall’87’ Callà). A disp.: Samuel, Gashi, Kuzmanovic, Vailati, Degen. All. Fischer.

Arbitro: Michael Oliver (Inghilterra)

Marcatori: 4’ Kalinic (F), 71’ Bjarnasson (B), 79’ Elneny (B)

Ammoniti: 34’ Xhaka (B), 35’ Roncaglia (F), 56’ Suchy (B), 83’ Janko (B)

Espulsi: 66’ Rodriguez G. (F)




Commenta con Facebook