• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inghilterra > Chelsea, Mourinho contro la stampa: "Cercate su Google invece di fare domande stupide!"

Chelsea, Mourinho contro la stampa: "Cercate su Google invece di fare domande stupide!"

Il manager portoghese ha respinto le critiche in conferenza


José Mourinho (Getty Images)
Andrea Corti (@cortionline)

15/09/2015 15:49

CHELSEA MOURINHO TERZO ANNO / LONDRA - Periodo non facile per il Chelsea e il suo manager: i 'Blues', dopo un calciomercato importante, nelle prime quattro uscite in Premier League hanno raggranellato solo quattro punti, un risultato inaspettato per una squadra che solo pochi mesi fa dominava il campionato. Nel corso della conferenza stampa della vigilia del match di Champions con il Maccabi, il manager del Chelsea Josè Mourinho ha respinto le critiche che stanno monopolizzando le news Inghilterra dell'ultimo periodo. In particolare il portoghese ha negato che per lui il terzo anno in una squadra è sempre più difficile, dimostrando la veridicità della sua tesi statistiche alla mano: "La mia terza stagione al Porto? Non ho avuto una terza stagione. All'Inter, non ho avuto una terza stagione. La mia terza stagione al Chelsea, la prima volta, ho vinto la FA Cup e Carling Cup, e ho giocato le semifinali di Champions League. La terza stagione nel Real Madrid ho vinto la Supercoppa, ha perso la finale di coppa, e sono andato nelle semifinali di Champions League. Questi sono i miei risultati nelle terze stagioni. Quindi (rivolgendosi ai giornalisti, n.d.r.) fate clic su Google, invece di fare domande stupide".

CAMPIONI - Poi Mourinho ha continuato a rispondere alle critiche rivendicando i recenti trofei alla guida dei 'Blues': "Sappiamo ciò che siamo, i campioni d'Inghilterra. La nostra partenza è stata così così, ma nessuno può rubare i nostri trofei, la nostra storia. Nessuno può farlo. Si può provare, ma non è possibile farlo. Sappiamo ciò che siamo. Campioni di Inghilterra".

MALUMORI - Infine il portoghese ha risposto a chi gli chiedeva di presunti malumori all'interno dello spogliatoio del Chelsea, dando la sua versione: "Quando le persone non stanno ottenendo risultati, per i quali vi assicuro che lavoriamo molto, la gente è frustrata e non infelice".




Commenta con Facebook