• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Matri da urlo, Morata assente ingiustificato

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Matri da urlo, Morata assente ingiustificato

Top e Flop della 3a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Matri decisivo (getty images)
Emiliano Forte

14/09/2015 07:40

PAGELLONE MATRI MORATA TERZA GIORNATA SERIE A / MILANO - É la nuova Inter di Roberto Mancini a guidare la classifica a punteggio pieno dopo le prime tre giornate di campionato. Tre punti pesanti quelli conquistati dai nerazzurri in un derby contro il Milan molto combattuto e deciso nella ripresa da una prodezza di Fredy Guarin. Tra i rossoneri deludente la prova di Honda, chiamato a supportare il duo d'attacco Bacca-Luiz Adriano.

Continua a zoppicare la Juventus, che pareggia in extremis contro un ottimo Chievo ed è costretta a rinviare ancora l'appuntamento con la vittoria in questo campionato. Tra le note dolenti spicca la scarsa incisività di Alvaro Morata mai pericoloso e in evidente ritardo di condizione.

Esordio con la maglia della Lazio da incorniciare per Alessandro Matri subito decisivo con la doppietta rifilata all'Udinese. Nonostante un Insigne in vena di prodezze il Napoli fatica e molto contro l'Empoli trascinato dalla personalità e il telento di Saponara.

 

TOP

 

5.Insigne (Napoli) - Firma l'1-1 con un prodigioso destro dalla distanza e rimane il più propositivo e pericoloso dei suoi in zona gol per gran parte del match. Al momento è senz'altro il più in forma tra gli attaccanti a disposizione di Sarri. Frizzante. VOTO 7

 

4.Saponara (Empoli) - Qualità e sostanza per l'ex Milan che non perde l'occasione di mettere in bella mostra le sue qualità al cospetto di quella che poteva diventare la sua nuova squadra nel corso del mercato estivo. Sua la rete che dopo 3 minuti sblocca il risultato, così come l'assist che permette a Pucciarelli di riportare avanti l'Empoli. Spavaldo. VOTO 7

 

3.Matos (Carpi) - In moto perpetuo per tutta la gara mette alle corde i difensori rosanero che lo vedono spuntare da tutte la parti. Splendido in occasione dell'assist servito a Borriello per il gol del momentaneo 2-1. Pericolo costante. VOTO 7

 

2.Guarin (Inter) - La sua gara è fatta di fiammate alternate a momenti di poca lucidità ma quando si accende, il colombiano dimostra di avere il passo ed i colpi per rompere gli equilibri. Cosa che avviene nella ripresa quando firma il gol vittoria con una conclusione delle sue che trafigge Diego lopez e va ad infilarsi nell'angolino. Decisivo. VOTO 7

 

1.Matri (Lazio) - Debutto col botto per l'ex attaccante di Milan e Juventus mandato in campo da Pioli nel corso della ripresa e capace di mettere a segno una doppietta nel giro di 10 minuti. Se pochi mesi fa “Mitra-Matri” castigava i biancocelesti nella finale di Coppa Italia, adesso si candida a diventare il nuovo idolo del popolo laziale. Cecchino. VOTO 8

 

 

FLOP

 

5.Vrsaljko (Sassuolo) - Nel finale rischia di rovinare tutto guadagnando due gialli per altrettanti falli su Moralez , il secondo costa anche un rigore al Sassuolo. Per sua fortuna, Consigli fa il miracolo e salva il risultato. Impacciato. VOTO 5

 

4.Honda (Milan) - Agisce a ridosso delle punte Bacca e Luiz Adriano senza lasciare il segno, anzi. Assiste poco e male i compagni in attacco e risulta del tutto innocuo in zona gol. Apatico. VOTO 4,5

 

3.Gervinho (Roma) - Garcia lo tiene in campo fino al fischio finale ma l'ivoriano non dà mai la sensazione di poter incidere sulla gara. Con poca gamba e poche idee diventa facile preda dei difensori del Frosinone. Spento. VOTO 4,5

 

2.Benussi (Carpi) - A 3 minuti dal 90esimo si fa sfuggire dalle mani il colpo di testa ravvicinato ma centrale di Djurdjevic; in quel momento sfuma per il Carpi il sogno della prima storica vittoria in Serie A. Pasticcione. VOTO 4,5

 

1.Morata (Juventus) - Il suo contributo alla causa bianconera nel delicato match contro il Chievo è vicino allo zero. Poco brillante, non trova mai lo spunto per rendersi pericoloso dalle parti di Bizzarri e l'intesa con Dybala è ancora tutta da costruire. Allegri e la Juventus sperano di rivedere al più presto l'attaccante a tratti devastante della scorsa stagione. Impalpabile. VOTO 4,5




Commenta con Facebook