• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO - UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO - UDINESE

Matri esordio da sogno, Felipe Anderson decisivo, Pioli azzecca tutte le mosse.


Matri decisivo (getty images)
Davide Ritacco

13/09/2015 20:00

ECCO LE PAGELLE DI LAZIO-UDINESE

 

 

LAZIO

Marchetti 6,5 – Primo tempo tutto sommato tranquillo ma nella ripresa deve mettere i guantoni per salvare il risultato appena acquisito.

Basta 6,5 – Bella la sfida con Adnan che a volte sembra prevalere ma anche lui non se la cava male.  

Mauricio 6 – Regge bene contro la forza fisica di Zapata e annulla di fatto Thereau. Non sfigura nemmeno al cospetto di gente più sgusciante come Di Natale e Aguirre.

Hoedt 6,5 – Buon esordio per il giovane olandese si disimpegna bene nonostante la giovane età. Lotta ad armi pari con Thereau e Zapata in particolare.

Radu 6,5 – Dalla sua parte ha un brutto cliente come Edenilson ma dopo avergli preso le misure si concede pure il lusso di spingere con continuità.

Parolo 6 – In generale non gioca una brutta gara ma i suoi livelli sono altri. Si fa notare solo con un tiro dalla distanza insidioso e per il resto serata di ordinaria amministrazione.

Cataldi 6,5 – Prova a gestire i tempi di gioco della Lazio provando anche qualche conclusione dalla distanza ma con scarso successo.

Candreva 6 – In un primo tempo scialbo è l’unico che prova a cambiare marcia e si avvicina al gol sfruttando anche il terreno viscido. Ad inizio ripresa Pioli un po’ a sorpresa lo richiama in panchina. Dal 55’ Matri 8 – L’esordio in maglia biancoceleste è devastante, al primo pallone toccato porta in vantaggio la Lazio con il secondo raddoppia.   

Mauri 6 – Il ritorno dal primo minuto del capitano. Non è stata una gara indimenticabile ma restano gli applausi all’uscita dal campo. Dal 82’ Milinkovic-Savic s.v.

Lulic 5,5 – Poco incisivo e spesso distratto. Il suo cambio è sicuramente più comprensibile rispetto a quello di Candreva. Dal 55’ Felipe Anderson 7 – Appena ha avuto la possibilità di sprigionare la sua velocità ha servito l’assist vincente per Matri.    

Keita 7 – Da punta centrale non trova spazi sufficienti ed infatti svaria su tutto il fronte offensivo anche per consentire l'inserimento da dietro dei trequartisti. Con l’ingresso di Matri viene spostato sull’esterno, ruolo a lui congeniale e crea i presupposti per i gol.   

All. Pioli 7,5 – Il cambio di Candreva sembrava un azzardo ed invece Anderson e Matri confezionano il gol del vantaggio. Lettura perfetta della gara e ritrova la sua Lazio.

 

UDINESE

Karnezis 6 – Bravo ad opporsi ai tentativi dalla distanza di Candreva ma nulla può contro lo scatenato Matri.  

Heurtaux 5,5 – Non riesce ad opporsi con convinzione alla velocità e cambio di ritmo dei folletti laziali e non sa rimediare all’errore di Konè in occasione del secondo gol.

Danilo 5 – Matri in 10’ gli rovina una serata che sembrava potesse controllare. Lo brucia alla grande in occasione del primo gol.

Piris 5,5 – Non male nel primo tempo ma appena Pioli allarga i suoi attaccanti va in affanno come tutto il reparto.

Edenilson 6 – Grande resistenza e continua corsa in avanti per alimentare le azioni dell’Udinese. E’ tra i meno peggio della sua squadra.  

Kone 5 – Così così per 45’ poi nella ripresa dopo il gol subito si scuote e impegna Marchetti con un paio di tiri da fuori insidiosi ma l’errore sul secondo gol di Matri è evidente. Dal 78’ Aguirre s.v.  

Iturra 6 –  Gestione mediocre della palla ma grande quantità a disposizione della squadra friuliana. Va in affanno con il cambio di ritmo della Lazio.

B.Fernandes 5,5 – In mezzo al campo prova a dare ordine e precisione alla manovra dell’Udinese ma le condizioni del campo non glielo consentono. Dal 57’ Badu 6 – Sicuramente più generoso e reattivo del compagno ma anche lui non incide.  

Adnan 6 – L’iracheno dalla sua parte crea problemi alla Lazio specie nel primo tempo. La sua potenza potrà essere un’arma in più per Colantuono.

Thereau 5 – Impalpabile e spesso fuori dal gioco, Colantuono è costretto a toglierlo dal campo e puntare sull’usato sicuro. Dal 70’ Di Natale 5,5 – Il vecchio bomber non riesce a pungere come vorrebbe eppure qualche lampo di classe si vede ancora.  

Zapata 6 – Tiene in ansia la retroguardia della Lazio facendo a sportellate con i difensori biancocelesti.  Gara di grande intensità.

All. Colantuono 5,5 – La sua Udinese non segna da due gare e l’involuzione è preoccupante. Secondo stop consecutivo ma c’è il tempo e gli uomini per recuperare posizioni.

 

Arbitro: Calvarese 6,5 – Nonostante il campo insidioso gara molto corretta con un solo ammonito (Iturra). Nessun episodio da segnalare e conduzione di gara lineare.

 

TABELLINO

 

LAZIO - UDINESE 2-0

 

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Hoedt, Radu; Parolo, Cataldi; Candreva (dal 55’ Matri), Mauri (dal 82’ Milinkovic-Savic), Lulic (dal 55’ Felipe Anderson); Keita. A disp.: Berisha, Guerrieri, Gentiletti, Braafheid, Patric, Konko, Morrison, Kishna. All.: Pioli 

Udinese (3-5-2): Karnezis; Herteaux, Danilo, Piris; Edenilson, Kone (dal 78’ Aguirre), Iturra, B.Fernandes (dal 57’ Badu), Adnan; Thereau (dal 70’ Di Natale), Zapata. A disp.: Meret, Romo, Wague, Felipe, Domizzi, Badu, Insua, Pasquale, Merkel, Marquinho. All.: Colantuono
 

Arbitro: Calvarese di Teramo
 

Marcatori: 64’, 73’ Matri (L)

 

Ammoniti: 92’ Iturra (U)

 

Espulsi: 




Commenta con Facebook