• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Inter-Milan, Mancini vs Mihajlovic: dubbi e certezze. Balotelli un leone in gabbia

Inter-Milan, Mancini vs Mihajlovic: dubbi e certezze. Balotelli un leone in gabbia

A poco più di 24 ore dal derby gli allenatori sciolgono gli ultimi nodi


Davide Santon © Getty Images
Jonathan Terreni

11/09/2015 10:31

INTER MILAN MANCINI MIHAJLOVIC DERBY / MILAN - Le ultime news serie A a 24 ore dal primo derby stagionale. Inter e Milan si preparano al primo derby ufficiale della stagione dopo gli antipasti estivi che hanno visto i successi rossoneri. Domenica sera però ci sono in palio tre punti pesantissimi che possono significare tantissimo, non solo per la classifica ma per mostrare la vera faccia di due squadre alla ricerca della nuova identità. Due cantieri aperti a Milano. Da una parte l'Inter, con Mancini che ha perso Miranda dopo gli impegni Nazionali e che spera di recuperare in extremis Icardi, reduce da noie muscolari. In difesa dovrebbe tornare Ranocchia con l'esordio dal primo minuto di Alex Telles a sinistra. Debutto anche per Felipe Melo in mezzo al campo e Perisic in avanti con Ljajic pronto a partita in corso. Dall'altra Mihajlovic che vive più o meno la stessa situazione. Bertolacci out in mezzo; il dubbio è tra Montolivo e Poli, con il primo favorito. In avanti confermata la coppia Luiz Adriano Bacca ma Balotelli scalpita e sogna il primo gol alla sua ex squadra. A poco più di due giorni dal derby Inter-Milan facciamo il punto sulle ultime news di formazione, sui dubbi di Mancini e Mihajlovic e sul clima che si respira alla Pinetina e a Milanello.


PER ICARDI SI DECIDERA' ALL'ULTIMO. MANCINI PRONTO A DARE FIDUCIA A RANOCCHIA

Niente da fare. Miranda non ci sarà. Il brasiliano ha rimediato una distorsione al ginocchio in occasione dalle gara col suo Brasile e sarà costretto a dare forfait. Una bella tegola per Mancini che con lui aveva trovato una solidità difensiva mai vista nella sua gestione. Non c'è spazio però per piangersi addosso ed è tempo di correre subito ai ripari. Per questo uno tra Ranocchia e Juan Jesus farà coppia con Murillo dietro. Favorito il primo, per caratteristiche e per quella voglia di dimostrare il suo valore dopo aver perso, oltre al posto da titolare, la fascia di capitano e la fiducia dell'ambiente. Ranocchia avrà la sua occasione e non deve fallirla. A sinistra dovrebbe esordire Alex Telles, il terzino brasiliano fortemente voluto nel calciomercato dal 'Mancio' anche se l'ipotesi di spostare Juan Jesus ancora sull'esterno resta in piedi. Per la prima volta potremo vedere l'Inter con quel 4-3-3 tanto sognato dal tecnico di Jesi. In mezzo esordio per Felipe Melo che guiderà il centrocampo con Kondogbia e uno tra Brozovic e Guarin ai lati. In avanti Mancini spera di avere il via libera dai medici per Icardi. Se l'argentino sarà della partita si saprà solo all'ultimo. Perisic la stella attesissima, con Jovetic in gran forma. Se 'Maurito' dovesse saltare è pronto Palacio, con l'altro neo acquisto Ljajic in rampa di lancio ma dalla panchina Alla Pinetina c'è grande carica e fiducia. Stakovic ha lanciato frecciatine sostenendo che i favoriti sono i cugini rossoneri. Ausilio ha confermato la piena riuscita di un calciomercato dettato da Mancini
 

MIHAJLOVIC COL DUBBIO MONTOLIVO A CENTROCAMPO.
BALOTELLI L'ARMA IN PIU'
 

 

Mihajlovic il cuore in pace se lo era messo già da qualche giorno perché l'assenza di Bertolacci era ormai cosa certa. Vista anche l'assenza di Antonelli, sull'esterno sinistro dovrebbe essere dirottato De Sciglio, con Abate a destra. Mihajlovic deve scegliere uno da affiancare a Romagnoli in mezzo e al momento pare Zapata il favorito. Il tecnico serbo parte da una certezza a centrocampo: de Jong. Che duello vedremo con Felipe Melo! Ai suoi lati sicuro di un posto sarà l'ultimo arrivato Kucka mentre il dubbio riguarda la scelta di uno tra Poli e Montolivo, con il capitano favorito e già carico. Impegno e convinzione: sono queste le parole che ha usato ieri Montolivo in sede di presentazione della squadra a 'Casa Milan'. Con ogni probabilità Sinisa metterà in campo un 4-3-1-2 solido e compatto dall'inizio ma mutevole a gara in corso. Per questo la duttilità di Bonaventura potrebbe avere la meglio sull'estro di Honda sulla trequarti. In avanti confermatissima la coppia Bacca-Luiz Adriano. E Balotelli? E' cambiato, è maturato, ha capito cosa vuol dire fare il calciatore professionista, parola di Galliani. Tutti attendono 'Super Mario' e il suo ritorno in campo con la maglia rossonera perché contro l'Empoli Mihajlovic lo ha fatto scaldare ma poi lo ha tenuto fuori. Un segnale, per mettere in chiaro il fatto che per prima cosa viene la squadra. Però Balotelli potrà essere un'arma fondamentale a gara in corso. La sua rabbia agonistica, la sua voglia di segnare alla squadra che lo ha fatto diventare grande sarà un fattore decisivo. Tutti lo aspettano, dalle parti di Milano e non solo. Sarà una partita nella partita.




Commenta con Facebook