• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Russia, Dzyuba: un poker per l'Europeo

I CRAQUE DEL MOMENTO - Russia, Dzyuba: un poker per l'Europeo

L'attaccante dello Zenit San Pietroburgo ha segnato quattro reti contro il Liechtenstein


Artem Dzyuba (Getty Images)
Jonathan Terreni

10/09/2015 12:20

I CRAQUE DEL MOMENTO DZYUBA / MOSCA (Russia) - Se la Russia è al secondo posto del Gruppo G di qualificazione ad Euro 2016 lo deve sicuramente anche ad Artem Dzyuba. L'attaccante dello Zenit San Pietroburgo ha realizzato un poker nell'ultimo match in casa del Lichtenstein. Ok, non un avversario irresistibile ma segnare quattro ret non è mai facile soprattutto in una Nazionale che sta cercando una nuova identità dopo il ciclo di Fabio Capello. Il Ct Sluckij ha cambiato uomini e modo di giocare. La qualificazione adesso è sempre più vicina. Sono due i punti sulla Svezia terza nel girone. L'Austria ormai è irraggiungibile. Dopo la Nazionale, Dzyuba, nel pieno della maturità, vuole prendersi ora anche lo Zenit che lo ha ingaggiato nel calciomercato lo scorso febbraio. Con la squadra di Villas Boas ha messo a segno sette presenze e una rete in questa stagione.


Artem Dzyuba nasce a Mosca, in Russia, il 22 agosto 1988. Cresce nelle giovanili dello Spartak Mosca dove resta fino al 2009 segnando 4 reti in 47 presenze. Poi la prima parentesi in prestito al Tom'Tomsk con 34 presenze e 13 reti. Torna allo Spartak nel 2011 e si fermerà per due stagioni collezionando 66 apparizioni e 15 gol. La stagione successiva va al Rostok (28 caps, 17 gol) poi di nuovo lo Spartak (13,7) e la seconda chiamata del Rostok, sempre a titolo temporaneo ma con una sola rete all'attivo in undici partite. Dopo un via-vai infinito a febbraio 2015 lo preleva lo Zenit San Pietroburgo. Nove presenze con la Nazionale russa Under 21 e quattro reti. Con quella maggiore esordisce nel 2011 e conta 11 apparizioni e 7 reti.




Commenta con Facebook