• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > ITALIANS EURO 2016 - Jovetic e Dzeko incantano. Mandzukic rimandato, de Vrij fa crack

ITALIANS EURO 2016 - Jovetic e Dzeko incantano. Mandzukic rimandato, de Vrij fa crack

Le pagelle dei giocatori stranieri di Serie A nelle partite di qualificazione a Euro 2016


Edin Dzeko (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

09/09/2015 17:05

ITALIANS EUROPEI 2016 / ROMA - Appuntamento speciale con la rubrica di Calciomercato.it che solitamente si occupa degli italiani all'estero. Nella sua veste dedicata alle qualificazioni a Euro 2016, gli Italians diventano gli attuali giocatori stranieri della Serie A convocati per le partite di qualificazione agli Europei. Ecco le pagelle dei giocatori di Serie A impegnati nelle qualificazioni ad Euro 2016: brillano Jovetic e Dzeko, tonfo de Vrij: Olanda quasi fuori e per lui anche un infortunio.

DA JOVETIC A MANDZUKIC FINO A DE VRIJ: ECCO LE PAGELLE DEI GIOCATORI DI SERIE A NELLE QUALIFICAZIONI A EURO 2016

 

GRUPPO A (Islanda, Repubblica Ceca, Lettonia, Kazakistan, Olanda, Turchia)

EMIL HALLFREDSSON (Islanda - Verona) - Non convocato.

ALEXANDER MERKEL (Kazakistan - Udinese): 6 - Entra nella secondo tempo della partita contro l'Islanda e si preoccupa più della fase di contenimento piuttosto che di quella offensiva. Ammonito dopo mezz'ora.

STEFAN DE VRIJ (Olanda - Lazio): 5 - Il cammino dell'Olanda verso Euro 2016 è seriamente compromesso. Nella sconfitta con l'Islanda il difensore della Lazio non compie sbavature clamorose, risultando il migliore in difesa. Malissimo invece con la Turchia, costretto anche a lasciare il campo per infortunio.

NIGEL DE JONG (Olanda - Milan): non convocato.

JONATHAN DE GUZMAN (Olanda - Napoli): non convocato.


GRUPPO B (Cipro, Galles, Israele, Belgio, Bosnia, Andorra)

RADJA NAINGGOLAN (Belgio - Roma): 6,5 - Consueta diga a centrocampo. Marc Wilmots non rinuncia più a lui e nella doppia vittoria con Bosnia e Cipro fa sentire i muscoli ma anche la consueta dose di fosforo. Lucido, non viene nemmeno ammonito.

DRIES MERTENS (Belgio - Napoli): 6,5 - Ingiudicabile contro la Bosnia (entra al minuto 89) diventa l'arma in più dei minuti finali contro Cipro. Entra al 64' al posto di Fellaini e manda in difficoltà la difesa di casa. Suo l'assisto decisivo per il gol partita di Hazard.

MIRALEM PJANIC (Bosnia - Roma): 5,5 - Non è il solito Pjanic quello che scende in campo contro il Belgio. Il 3-1 per i 'Diavoli Rossi' è sintomatico di quanto fatto in campo dal romanista. Contro Andorra comincia col piede giusto ma deve uscire al 45' per infortunio.

SENAD LULIC (Bosnia - Lazio): 6,5 - Momento difficile nella Lazio per Lulic. In nazionale, invece, rimane un elemento imprescindibile. Non incide nella disfatta con il Belgio, segna e serve un assist contro Andorra.

EDIN DZEKO (Bosnia - Roma): 7 - Giocatore di caratura mondiale. Mette paura al Belgio segnando di testa il momentaneo 1-0, sfruttando un pallone che sembrava innocuo e rendendosi poi pericoloso anche nella ripresa. Nel 3-0 contro Andorra timbra il settimo gol in altrettante partite.

ERVIN ZUKANOVIC (Bosnnia - Sampdoria): non convocato.

SANJIN PRCIC (Bosnia - Torino): non convocato.

 

GRUPPO C (Spagna, Slovacchia, Lussemburgo, Bielorussia, Ucraina, Macedonia).

RAUL ALBIOL (Spagna - Napoli): non convocato.

MARIO SUAREZ (Spagna - Fiorentina): non convocato.

JOSE' CALLEJON (Spagna - Napoli): non convocato.

ALVARO MORATA (Spagna - Juventus): non convocato.

NORBERT GYOMBER (Slovacchia - Roma): 5,5 - Non compie svarioni particolari ma soffre per tutta la partita l'intensità della manovra della Spagna. Più attento nel pareggio con l'Ucraina, dimostra maggiore fiducia.

MAREK HAMSIK (Slovacchia - Napoli): 5 - Due giorni da incubo per lui, che dovrebbe essere la stella della squadra. Impalpabile contro la Spagna, nella gara pareggiata con l'Ucraina si fa vedere con una conclusione e nulla più. Troppo poco.

JURAJ KUCKA (Slovacchia - Milan): 6 - Come tutta la propria nazionale affonda contro la Spagna. Nello 0-0 con l'Ucraina è uno dei pochi a salvarsi, mettendoci la consueta grinta e anche una buona dose di qualità. Avrebbe meritato il gol.

ALEKSANDRAR TRAJKOVSKI (Macedonia - Palermo): 5 - Male il giocatore del Palermo. La sconfitta contro Lussemburgo (con relativa sostituzione a metà secondo tempo) è una macchia indelebile. Con la Spagna entra a venti minuti dalla fine ma nulla può.


GRUPPO D (Germania, Polonia, Scozia, Irlanda, Georgia, Gibilterra)

ANTONIO RÜDIGER (Germania - Roma): non convocato.

SAMI KHEDIRA (Germania - Juventus): non convocato.

WOJCIECH SZCZESNY (Polonia - Roma): s.v. - in panchina sia con la Germania che con Gibilterra, gioca Fabianski.

KAMIL GLIK (Polonia - Torino): 5 - Deve ancora entrare in condizione. Con la Germania va in tilt perdendosi Müller in occasione del gol dell'1-0 e propiziando in maniera sfortunata la rete del 3-1. Contro Gibilterra pesa la rete incassata, seppur ininfluente ai fini del risultato.

JAKUB BLASZCZYKOWSKI (Polonia - Fiorentina): 6 - Anche lui deve mettere minuti nele gambe. Entra nella ripresa contro la Germania senza portare squilli. Gioca un'ora buona nell'8-1 contro Gibilterra e realizza il rigore del momentaneo 6-0.

PIOTR ZIELINSKI (Polonia - Empoli): 6 - 90' in panchina contro la Germania, sostituisce Lewandowski contro Gibilterra quando ormai i giochi sono fatti.

KAMIL WILCZEK (Polonia - Carpi): s.v.

LEVAN MCHEDLIDZE (Georgia - Empoli): 6 - Lavora un pallone di buona fattura per Kazaishvili nella vittoria contro la Scozia. Evanescente a Dublino con l'Irlanda.


GRUPPO E (Inghilterra, Lituania, Estonia, Slovenia, San Marino, Svizzera)

SAMIR HANDANOVIC (Slovenia - Inter) 6,5 - Insicuro in occasione della prima rete incassata con la Svizzera. Sulle altre non ha colpa, solita sicurezza invece nella gara con l'Estonia dove smorza ogni attacco avversario.

BOSTJAN CESAR (Slovenia - Chievo): 6 - Mezzo voto in meno per essersi fatto bruciare da Drmic in occasione del primo gol della Svizzera. L'inzuccata del momentaneo 2-0 però è di livello. Con l'Estonia si concede anche la licenza di impostare.

JOSIP ILICIC (Slovenia - Fiorentina): 5,5 - Il lampo dell'assist a Novakovic contro la Svizzera e poco più. Il suo problema è sempre la continuità ma stavolta denota anche un certo nervosismo. Solo 55' contro l'Estonia.

JASMIN KURTIC (Slovenia - Atalanta): 6 - Giocatore prezioso e poco appariscente, lotta a centrocampo faticando molto ma riuscendo ad offrire anche un buon dinamismo.

VALTER BIRSA (Slovenia - Chievo): 6,5 - Momento d'oro con il Chievo, momento d'oro anche in nazionale. Pennella un calcio d'angolo perfetto per la testa di Cesar contro la Svizzera. Katanec lo sostituisce all'83' e in pochi minuti gli elvetici ribaltano la partita. Sontuoso contro l'Estonia.

SINISA ANDELKOVIC (Slovenia - Palermo): non convocato.

STEPHAN LICHTSTEINER (Svizzera - Juventus): 5 - Vive un momento difficile. Male in posizionamento quando la Svizzera va in svantaggio con la Slovenia. Contro l'Inghilterra è sempre in difficoltà su quella zona di campo e Shaw prima e Sterling poi fanno ciò che vogliono.

SILVAN WIDMER (Svizzera - Udinese): s.v.

BLERIM DZEMAILI (Svizzera - Genoa): 5,5 - Impreciso in appoggio, cosa non da lui. E' anche piuttosto nervoso: con la Slovenia Petkovic decide di sostituirlo a venti minuti dalla fine. Parte dalla panchina contro l'Inghilterra e il suo ingresso cambia poco.

 

GRUPPO F (Finlandia, Irlanda del Nord, Romania, Ungheria, Grecia, Isole Far Oer)

PERPARIM HETEMAJ (Finlandia - Chievo): 6,5 - 180' e 6 punti. La Finlandia ringrazia, Hetemaj dimostra la solite doti: concretezza, leadership e tanta applicazione.

NIKLAS MOISANDER (Finlandia - Sampdoria): non convocato.

CIPRIAN TATARUSANU (Romania - Fiorentina): 6,5 - Sicuro e mai in difficoltà. Con l'Ungheria salva il risultato in un paio di occasioni, contro la Grecia si fa trovare pronto nell'unica occasione ellenica.

VLAD CHIRICHES (Romania - Napoli): 6 - Non una due giorni proibitiva per il difensore del Napoli. Tiene bene la linea contro l'Ungheria, nella gara con la Grecia non ha troppo lavoro da fare ma è comunque sicuro.

ORESTIS KARNEZIS (Grecia - Udinese): 6,5 - Uno dei pochi a salvarsi. Incolpevole nella sconfitta con la Finlandia, salva tutto ciò che c'è da salvare nella sfida con la Romania che termina 0-0anche grazie a lui.

KOSTAS MANOLAS (Grecia - Roma): 5,5 - Non gioca contro la Finlandia. Nella sfida con la Romania non offre la stessa sicurezza che ha nella Roma, ma riesce comunque ad uscirne indenne.

VANGELIS MORAS (Grecia - Verona): s.v.

PANAGIOTIS KONE (Grecia - Udinese): 6 - La Grecia di questi tempi è una squadra arida e povera di idee. Kone mostra discontinuità ma quando entra fa vedere buone cose in entrambe le partite. Avesse cominciato dall'inizio...

PANAGIOTIS TACHTSIDIS (Grecia - Genoa): s.v. 

VASILIS TOROSIDIS (Grecia - Roma): non convocato.

LAZAROS CHRISTODOULOPOULOS (Grecia - Sampdoria): non convocato.


GRUPPO G (Russia, Montenegro, Austria, Svezia, Moldavia, Liechtenstein)

PONTUS JANSSON (Svezia - Torino): non convocato.

FILIP HELANDER (Svezia - Verona): non convocato.

EMIL KRAFTH (Svezia - Bologna): non convocato.

ALEXANDER FARNERUD (Svezia - Torino): non convocato.

ROBIN QUAISON (Svezia - Palermo): non convocato.

ARTUR IONITA (Moldavia - Verona): non convocato.

STEVAN JOVETIC (Montenegro - Inter): 7,5 - Periodo magico per 'Jo-Jo'. Gol e assist nel 2-0 del Montenegro sul Liechtenstein, giocando meno di 70 minuti. Decisivo anche con la Moldavia, dato che propizia la segnatura di Savic.

MARKO BAKIC (Montenegro - Fiorentina): non convocato.


GRUPPO H (Italia, Croazia, Bulgaria, Azerbaigian, Norvegia, Malta)

SIME VRSALJKO (Croazia - Sassuolo): 5,5 - Schierato a destra con l'Azerbaigian, a sinistra contro la Norvegia. Qualche iniziativa e poco altro, soffre un po' troppo in fase difensiva. Troppo poco per le sue qualità.

IVAN PERISIC (Croazia - Inter): 6 - Il voto è la media delle due partite: da 7 contro l'Azerbaigian, da 5 con la Norvegia. A Baku fa vedere tutto il repertorio (tranne il gol) e guida la manovra. Scompare invece ad Oslo, adeguadosi al grigiore generale.

MARCELO BROZOVIC (Croazia - Inter): 5,5 - Entra a gara in corso con l'Azerbaigian ma non riesce ad incidere. Parte titolare con la Norvegia e battaglia a centrocampo ma è troppo confusionario.

MILAN BADELJ (Croazia - Fiorentina): 5 - Un'ora insufficiente contro l'Azerbagian. Kovac lo leva per far spazio a Kovacic e la manovra diventa più fluida. In panchina contro la Norvegia.

ANTE REBIC (Croazia - Fiorentina): s.v.

NIKOLA KALINIC (Croazia - Fiorentina): s.v.

MARIO MANDZUKIC (Croazia - Juventus): 5 - L'impegno c'è e si vede, ma uno della sua caratura deve fare una cosa sola: segnare. La Croazia invece fa zero gol in due partite e le colpe sono anche del neo-juventino, che di occasioni ne ha avute.

IVAN STRINIC (Croazia - Napoli): non convocato.

MATO JAJALO (Croazia - Palermo): non convocato.

IVAYLO CHOCHEV (Bulgaria - Palermo): 5,5 - Troppo poco per il centrocampista del Palermo. Ha qualità ma si limita al compitino, e sia con la Norvegia che con l'Italia perde tantissimi duelli a centrocampo.

ALEKSANDAR TONEV (Bulgaria - Frosinone): 5,5 - Mezz'ora senza incidere con la Norvegia. 90' in panchina con l'Italia.


GRUPPO I (Danimarca, Albania, Serbia, Armenia, Portogallo)

ETRIT BERISHA (Albania - Lazio): 6 - Molto bene nella sfida a reti bianche con la Danimarca. Va peggio contro il Portogallo: sull'angolo in cui Veloso segna è incerto ed esce nella terra di nessuno.

ELSEID HYSAJ (Albania - Napoli): non convocato.

ZELJKO BRKIC (Serbia - Carpi): s.v.

NENAD TOMOVIC (Serbia - Fiorentina): 6 - In difficoltà nelle battute iniziali poi prende fiducia e cresce in tenuta, potendo contare su un'Armenia non particolarmente ispirata.

NIKOLA MAKSIMOVIC (Serbia - Torino): s.v. - ha abbandonato il ritiro per infortunio.

ADEM LJAJIC (Serbia - Inter): 6,5 - Quando la Serbia decide di affondare lui è sempre nei paraggi. Sfiora il gol a fine primo tempo e chiude la partita nel secondo. Gioiello di questa nazionale che se lo coccola.

DUSAN BASTA (Serbia - Lazio): non convocato.

FILIP DJORDJEVIC (Serbia - Lazio): non convocato.

 

 

 

 




Commenta con Facebook