• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Prandelli: "Roma davanti a tutte, Bacca e Jovetic grandi acquisti"

Serie A, Prandelli: "Roma davanti a tutte, Bacca e Jovetic grandi acquisti"

L'ex ct della Nazionale: "Le milanesi hanno entrambe le potenzialità per arrivare fino in fondo"


Cesare Prandelli (Getty Images)
Marco Di Federico

09/09/2015 09:55

NEWS SERIE A PRANDELLI DERBY SCUDETTO / MILANO - Il campionato lo segue soltanto da semplice spettatore, nella speranza di poter tornare un giorno protagonista su qualche panchina di lusso, ma Cesare Prandelli resta molto informato su tutte le ultime news Serie A. A patire dalla grande sfida Scudetto tra Roma e Juventus, più vicine dopo il calciomercato estivo, passando per Balotelli, Montolivo ed il derby di domenica tra Inter e Milan. L'ex ct ne ha parlato sulle colonne di 'TuttoSport'.

SCUDETTO - "La Roma è leggermente davanti, perché ha operato benissimo sul mercato e tecnicamente è migliorata tanto. Poi c'è la Juventus e le milanesi, che hanno entrambe le potenzialità per arrivare fino in fondo".

DERBY - "Nessuna delle due ha da perdere, c'è solo grande curiosità nel vedere di fronte due squadre molto rinnovate. A Mancini serviranno alcune settimane per dare un senso compiuto a ciò che ha in mente, ma avendo giocatori di carattere può avere subito ottimi risultati. Mihajlovic deve invece ancora dare la sua impronta caratteriale alla squadra, ma deve farlo in fretta: come diceva Mazzone, fa prima una squadra a conoscere il proprio allenatore che il contrario".

BACCA E JOVETIC - "Il colombiano è un giocatore in grado di trovare subito la profondità, è stato il migliore acquisto del Milan. Stevan credo sia uno dei più forti giocatori dell'intera Serie A. Ora può crescere ancora di più perché ha trovato un allenatore che fa migliorare i calciatori".

FELIPE MELO - "É ineguagliabile per carattere e personalità. Alla Juventus ha avuto difficoltà solo perché lo vedevano come regista, ma non lo è. Però è un leader".

MONTOLIVO - "Non entro mai nelle scelte dei miei colleghi, però posso dire che per me Riccardo è uno dei centrocampisti più forti in Italia perché sa giocare tutti i ruoli. Ha personalità, grande intelligenza ed altruismo. Senza fare polemiche, vuole dimostrare al suo allenatore che sta sbagliando: è un esempio per tutti".




Commenta con Facebook