• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Maldini e la Champions: "A Istanbul fu incredibile. Atene? Non ricordo quasi niente"

Milan, Maldini e la Champions: "A Istanbul fu incredibile. Atene? Non ricordo quasi niente"

L'ex capitano rossonero racconta le sue esperienze nella massima competizione continentale per club


Paolo Maldini ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

08/09/2015 14:16

MILAN CHAMPIONS LEAGUE MALDINI LIVERPOOL ATENE/ ROMA - Paolo Maldini è uno che di Champions League se ne intende, avendone alzate in cielo ben cinque nel corso della sua straordinaria carriera a tinte esclusivamente rossonere. Niente calciomercato, solo dolcissimi ricordi: l'ex capitano del Milan, in una lunga intervista rilasciata a 'Magazine Champions League' di 'Italia Uno', ha ripercorso le tappe legate alla massima competizione continentale per club, partendo dalla prima finale vinta nel 1989 contro lo Steaua Bucarest per arrivare al doppio confronto contro il Liverpool di Benitez, con il ko di Istanbul e la rivincita di Atene.

STORIE DI CHAMPIONS LEAGUE - "La prima finale di Coppa dei Campioni del 1989 contro lo Steaua Bucarest sembrava un'occcasione irripetibile per noi - ha dichiarato Paolo Maldini -  Nel 2007, invece, ero così imbottito di antidolorifici che ricordo a fatica la partita. Il ko di Istanbul con il Liverpool? Fu incredibile, ma lo sport va così".

LA PRIMA VOLTA: BARCELLONA 1989 - "Al 'Camp Nou', quella sera, ci saranno stati due pullman dei tifosi dello Steaua Bucarest contro novantamila tifosi del Milan. Al giorno d'oggi sarebbe impossibile, visto che lo stadio viene sempre diviso a metà. Quella ci sembrava un'occasione irripetibile, ma è con quello spirito che poi abbiamo giocato ancora altre 7 finali di Champions League".

LIVERPOOL INFERNO E PARADISO: DA ISTANBUL AD ATENE - "La finale di Istanbul contro il Liverpool nel 2005 fu incredibile. Creammo tante occasioni anche dopo essere stati raggiunti sul 3-3, ma così va il calcio. Della finale di Atene ricordo poco per via degli antidolorifici: ricordo solo il gol di Inzaghi e il momento in cui alzo la coppa. Due giorni dopo mi operai al ginocchio e al risveglio, per un attimo, non mi resi conto se avevo perso o vinto".

CUORE ROSSONERO - "Il rossonero ce l'ho nel sangue, è qualcosa che va aldilà dello sport - ha spiegato Maldini, protagonista odierno delle notizie Milan - Il calcio mi è sempre piaciuto, la palla mi faceva divertire: deve essere stato qualcosa di genetico. Il Milan fa parte della mia vita: iniziò mio padre, poi e ora i miei figli giocano nelle giovanili, sono rossonero nel sangue al di là dell'aspetto sportivo".




Commenta con Facebook