• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Italia-Bulgaria, Conte: "Nazionale figlia di nessuno, dobbiamo stare zitti e lavorare"

Italia-Bulgaria, Conte: "Nazionale figlia di nessuno, dobbiamo stare zitti e lavorare"

Calciomercato.it ha seguito per voi le dichiarazioni del commissario tecnico


Antonio Conte ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

05/09/2015 19:44

ITALIA BULGARIA CONFERENZA CONTE / PALERMO - Dopo il faticoso successo contro Malta, l'Italia vuole continuare il percorso verso Euro 2016: gli azzurri sono attesi a Palermo dalla Bulgaria, quarta del girone con sei punti in meno dagli uomini di Conte. Il commissario tecnico ha risposto alle domande dei giornalisti nella consueta conferenza stampa della vigilia. Calciomercato.it ha seguito per voi le dichiarazioni di Conte

CONTE

FORMAZIONE - "C'è ancora un allenamento domani mattina e vedremo: in testa ho delle idee poi domani vedremo". 

CRITICHE - "Non sono dispiaciuto, le critiche fanno parte del gioco e poi la nazionale è figlia di nessuno. Dobbiamo stare zitti, lavorare, sperando di dare delle soddisfazioni". 

ATTACCO - "Non so come giocherà la Bulgaria. Noi cerchiamo di fare quello che dobbiamo fare, sia in difesa che in attacco e cerchiamo di vincere la partita" 

PIRLO - "Giocherà? Alle 20.45 di domani vedrete la formazione". 

OCCASIONI DA GOL - "Cerchiamo sempre di fare del nostro meglio, di fare quanto provato in allenamento". 

ZAZA E PELLE' - "Zaza può giocare con Pellè, così come Immobile". 

FLORENZI - "Può essere utilizzato sia con squadre più chiuse che con formazioni più aperte. Sta giocando da terzino nella Roma e se lo fa con continuità lo prenderemo in considerazione". 

GIUDIZIO SU BUFFON - "Sappiamo tutti che tipo di campione è. Non vorrei fargli torto utilizzando un aggettivo. Sa la stima che ho di lui sia come uomo che come calciatore. E' stato mio compagno di squadra, mio portiere di club e ora di Nazionale. Ho una stima immensa". 

BULGARIA - "Chi gioca contro l'Italia ha sempre grandi motivazioni al di là degli obiettivi. Non pensiamo di trovare squadre dimesse, anzi pensiamo a noi e di essere concentrati".

 




Commenta con Facebook