• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Albertini: "Derby partita speciale. Date tempo a Bertolacci"

Milan, Albertini: "Derby partita speciale. Date tempo a Bertolacci"

L'ex centrocampista rossonero ha parlato a 'Milan Channel"


Demetrio Albertini ©Getty Images

03/09/2015 15:36

CALCIO SERIE A MILAN MIHAJLOVIC DERBY ALBERTINI / MILANO - Nonostante il campionato sia fermo per la pausa per le nazionali, le news Milan non mancano. Il club rossonero sta vivendo con attesa febbricitante la terza giornata della Serie A che significa derby. Contro l'Inter di Roberto Mancini, Sinisa Mihajlovic avrà un primo banco di prova importante per il suo gruppo. Dopo la sconfitta con la Fiorentina è arrivata la vittoria con l'Empoli, ottenuta con sofferenza. A tal proposito si è espresso Demetrio Albertini, ex rossonero (più di 400 presenze) e attuale dirigente calcistico. Queste le parole di Albertini: "Il Milan ha cambiato tanto, ha preso giocatori di valore perché ha speso e ora bisogna inserirli nel giusto contesto".

SCHEMI - Albertini ha parlato degli schemi che potrebbe usare Mihajlovic: "4-3-3 o 4-4-2 sono solamente numeri, dipende tutto dall'interpretazione dei giocatori. Ricordo la finale di Champions League del 1994 contro il Barcellona dove giocammo con 4 centrocampisti centrali, quindi conta tantissimo come si interpreta il ruolo. Solo Montolivo può fare la mezzala per le sue caratteristiche e si può adattare nel contesto di più rispetto a de Jong che è più propenso a stare in mezzo in un centrocampo a tre dato che viene dalla cultura calcistica olandese".

BERTOLACCI - "Bertolacci ha fatto un campionato straordinario al Genoa ed è approdato in una grande squadra come il Milan. Al 'Meazza' un conto è giocare da avversario, un altro è essere giudicato dai propri tifosi e quindi ci vuole tempo per abituarsi, anche Rui Costa ha avuto difficoltà all'inizio. Non tutti hanno la stessa sensibilità ma questo non vuole dire che non si è buoni giocatori".

DERBY - "Non è mai una partita uguale alle altre, è una partita speciale per tutti quelli che hanno il Milan nel cuore come me e a maggior ragione per quelli che sono stati nel club ".

 




Commenta con Facebook