• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Luiz Adriano-Bacca: la nuova coppia del gol a cui aggrapparsi per puntare in alto

Milan, Luiz Adriano-Bacca: la nuova coppia del gol a cui aggrapparsi per puntare in alto

L’attacco, ricco di alternative con la presenza anche di Balotelli e Menez, sarà certamente l'arma in più della squadra di Mihajlovic


Luiz Adriano © Getty Images
Martin Sartorio (Twitter: @SartorioMartin)

03/09/2015 16:00

MILAN ATTACCO LUIZ ADRIANO BACCA IBRA BALOTELLI/ ROMA - Due vittorie in tre partite ufficiali per il Milan di Sinisa Miahjlovic. E' questo il bottino racimolato dalla squadra rossonera in questo inizio di stagione. Due successi, il primo in Coppa Italia e il secondo in campionato, che portano la firma del nuovo attacco del 'Diavolo'. Contro il Perugia al di là della prima rete di Honda a fare la differenza è stata la nuova coppia del gol, Luiz Adriano-Carlos Bacca. Tacchi e giocate pregevoli dei due hanno spianato la strada al Milan verso il primo successo. Il brasiliano ha anche messo a segno subito la sua prima rete e si è ripetuto alla prima in serie A 'San Siro' contro l'Empoli. In questa circostanza l'ex Shakhtar si è messo in evidenza anche per il passaggio smarcante per il primo gol ufficiale in maglia rossonera di Carlos Bacca.

Nonostante il blackout di Firenze è evidente a tutti di come il Milan possa finalmente disporre di un attacco di livello internazionale. Bacca e Luiz Adriano insieme a Menez, Balotelli e Cerci saranno il vero punto di forza di questa squadra nella stagione della rinascita

 

CARLOS BACCA-LUIZ ADRIANO: DUE PRIME PUNTE CHE SI SACRIFICANO PER MIHAJLOVIC

Nonostante le due vittorie in questo inizio di stagione, il popolo rossonero non sembra riporre molta fiducia nel nuovo Milan targato Mihajlovic. Il mancato arrivo di un centrocampista di qualità in quest'ultimo calciomercato (i rossoneri ci hanno provato fino all'ultimo giorno per Witsel) ha lasciato in molti con l'amaro in bocca. Un senso di incompletezza, che durerà almeno fino al prossimo gennaio, al quale il serbo è chiamato a sopperire con il gioco e con i gol degli attaccanti. Le news Milan positive, come detto, infatti, arrivano dalla coppia Bacca-Luiz Adriano. Il duo sudamericano, oltre ai gol, ha dimostrato in queste prime partite di potersi integrare alla grande, nonostante un passato da prime punte. Sia Adriano che Bacca, infatti, nelle loro precedenti esperienze con Shakhtar e Siviglia hanno sempre fatto reparto da soli.  Il lavoro di Mihajlovic sui due, però, si è già visto in queste prime sfide. Il tecnico serbo stravede per la coppia sudamericana dedita anche al sacrificio. E' sotto gli occhi di tutti di come entrambi siano portati a difendere e spesso a rincorrere l'avversario anche fino alla propria area di rigore. Una coppia davvero moderna su cui il Milan punta per ritornare grande.

 

BALOTELLI-MENEZ: LE ALTERNATIVE IN CASA MILANO NON MANCANO. GENIO E SREGOLATEZZA PER IL 'DIAVOLO'

La sensazione è che il duo Luiz Adriano-Carlos Bacca sarà veramente difficile da scalzare. In casa Milan, però, le alternative ai sudamericani non mancano. Il reparto offensivo, infatti, risulta davvero ricco. Sinisa Mihajlovic può contare anche su Jeremy Menez. Il francese, per il momento infortunato, è stato la scorsa stagione il migliore dei suoi dal punto di vista realizzativo con ben 16 gol. Un bottino, questo, che difficilmente riuscirà a ripetere. L'ex Psg non giocherà più certamente come prima punta e sarà chiamato a posizionarsi magari dietro i due attaccanti o al fianco di uno dei due sudamericani. Menez, una volta smaltito il problema alla schiena, sarà chiamato a svoltare e a prendere esempio da Luiz Adriano e Bacca. Mihajlovic è stato abbastanza chiaro, chi non si sacrifica per la squadra difficilmente potrà giocare. Un messaggio preciso per un calciatore, che certamente innalza il livello di qualità, ma che fatica a mettersi a disposizione dei compagni. Messaggio, questo, che chiaramente è rivolto anche a Mario Balotelli.  Il numero 45, dopo un anno davvero complicato al Liverpool, è tornato al Milan un po' a sorpresa. Il mondo rossonero ha sperato fino all'ultimo di poter riabbracciare Zlatan Ibrahimovic, cercato con insistenza dal Milan - come affermato oggi dal suo procuratore Mino Raiola - in questa sessione di calciomercato. Alla fine però - come dicevamo - è arrivato con la formula del prestito secco Mario Balotelli. I numeri dell'attaccante sono dalla sua parte. L'esperienza al 'Diavolo' infatti è stata più che positiva. 'Super Mario' è chiamato a ripartire dai 30 gol in 54 partite segnati durante l'avventura in maglia rossonera ma soprattutto a cambiare radicalmente il suo comportamento. Chi gli sta vicino sostiene che sia diverso e il Milan ci spera veramente. Per Balotelli, al quale è richiesto sacrificio in campo, così come per Menez non sarà facile trovare una maglia da titolare. La possibilità - prospettata anche dallo stesso Mihajlovic - di vederlo dietro le punte in determinate gare, però, affascina certamente.L'attacco del 'Diavolo' comprende anche il giovane Niang e Cerci. Davvero niente male per una squadra che sarà chiamata a giocare solo il campionato e la Coppa Italia.

Ma il Milan quest'anno - dopo gli anni difficili - è intenzionato a far bene e una squadra che punta a stare nei piani alti di classifica non può prescindere dai gol dei suoi attaccanti. Non sappiamo come andrà la stagione dei rossoneri, ma siamo sicuri che l'attacco non deluderà.




Commenta con Facebook