• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Hernanes: un 'Profeta' a sorpresa per la trequarti

TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Hernanes: un 'Profeta' a sorpresa per la trequarti

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul nuovo centrocampista della Juventus


Hernanes (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

02/09/2015 17:17

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO JUVENTUS HERNANES ALLEGRI MAROTTA / ROMA - Il calciomercato Juventus si è chiuso con il botto. Nella giornata di lunedì, che ha decretato la chiusura del calciomercato estivo, Giuseppe Marotta e Fabio Paratici hanno messo a segno due colpi a centrocampo. Dal Marsiglia è arrivato il promettente Mario Lemina ma la trattativa a sorpresa è stata quella riguardante il trequartista. Il brasiliano Hernanes è stato acquistato dall'Inter e sarà il nuovo centrocampista offensivo a disposizione della Juventus e di Massimiliano Allegri. Un nome a sorpresa dopo il 'gran rifiuto' di Julian Draxler. Conosciamolo meglio attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI HERNANES, NUOVO TREQUARTISTA DELLA JUVENTUS

Anderson Hernanes de Carvalho Viana Lima nasce a Recife, in Brasile, il 29 maggio 1985. Muove i primi passi nell'Unibol Pernambuco. Nel 2001, a 16 anni, si trasferisce al San Paolo e comincia a far parte delle varie selezioni giovanili del club 'Tricolor'. L'esordio nella massima serie verdeoro arriva nel 2005. Hernanes gioca una stagione in prestito al Santo André e poi torna al San Paolo dove diventa un titolare nel ruolo di 'volante' davanti alla difesa. Vince due campionati e tre prestigiosi riconoscimenti individuali: due volta la 'Bola de Prata' e una volta il titolo di miglior calciatore verdeoro. Nel 2010 arriva alla Lazio di cui diventa presto il leader e con cui vince la Coppa Italia nel 2013. Nel gennaio 2014 si trasferisce all'Inter dove non riesce ad esprimere appieno il proprio talento.

Hernanes può vantare 28 presenze e 2 reti con la maglia del Brasile, con cui ha esordito nel 2008 sotto la gestione tecnica di Carlos Dunga. Ha preso parte all'Olimpiade di Pechino, alla Confederations Cup del 2013 (vinta con Felipe Scolari) e al Mondiale 2014.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI HERNANES

Alto 1,80 per 76 kg, fisico compatto e normolineo, ambidestro. Hernanes è stato per alcuni anni uno dei migliori centrocampisti della Serie A, salvo poi smarrirsi dopo il trasferimento all'Inter. Da giovane ha iniziato come esterno sinistro d'attacco ma si è poi specializzato sulla zona centrale del campo. Il suo ruolo naturale è quello di trequartista, ruolo che interpreta in maniera 'pura' amando giostrare tra le linee dietro le due punte. All'occorrenza può essere indietreggiato a centrocampo come mezzala oppure come 'volante' davanti alla difesa, anche se col passare del tempo questo ruolo gli è diventato meno congeniale. Giocatore dotato di visione di gioco e di tecnica sopraffina, sa calciare con entrambi i piedi ma pecca molto in dinamismo. Abile nel dribbling secco e nel tiro, calcia tutti i piazzati ed è molto prolifico sia in zona gol che per quanto riguarda gli assist. Negli ultimi tempi ha peccato molto in discontinuità.


HERNANES E' UN GIOCATORE ADATTO ALLA JUVENTUS?

L'arrivo di Hernanes alla Juventus ha fatto storcere il naso a molti tifosi bianconeri che si aspettavano un nome più prestigioso per il delicato ruolo di trequartista. Sfumato Julian Draxler (accasatosi al Wolfsburg), Marotta e Paratici hanno deciso di affidarsi all'usato sicuro. Hernanes, nonostante lo scettiscismo generale, sembra funzionale alla Juventus attuale guidata da Massimiliano Allegri. Perfetto per il ruolo di trequartista nel 4-3-1-2, può anche giostrare come 'volante' o mezzala in un 3-5-2 o in un 4-3-3, seppur perdendo in incisività in zona gol. Giocatore esperto e carismatico, porta in dote anche la capacità di calciare angoli e punizioni con entrambi i piedi, fondamentale necessario vista la partenza di Andrea Pirlo.




Commenta con Facebook