• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-FROSINONE

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-FROSINONE

Stendardo e Gomez abbattono il Frosinone. Ottimo Leali, male Blanchard, nervoso Pinilla.


L
Lorenzo Bettoni @lorebetto

30/08/2015 22:45

ECCO LE PAGELLE DI ATALANTA-FROSINONE:

 

ATALANTA

Sportiello 6,5 - Sventa il retropassaggio (quasi) killer di Dramé, poi dice di no a Dionisi, l’unica volta che il Frosinone calcia in porta, con il risultato sempre sull’1-0.

Masiello 6 - Ha vissuto giornate più difficili.

Stendardo 6,5 - Fiuta l’occasione da gol come un bomber di razza e si getta tra Blanchard e Leali per segnare la rete dell’1-0.

Cherubin 6 - Ordinato e pulito. Nonostante questo non si fa pregare nemmeno quando c’è da metterci il fisico.

Dramé 6,5 - Crea di fatto la prima palla gol del Frosinone con un retropassaggio sciagurato che prende in controtempo Sportiello; si rifà con una fase offensiva molto consistente. Sfiora il gol per ben due volte.

Grassi 6 - Primo tempo un po’ nascosto, nella ripresa è invece più attivo anche grazie alla vicinanza più costante di Maxi Moralez. Più vicino al 6,5 che al 5,5. Dal 69’ Migliaccio 6 – Gestisce il risultato.

De Roon 6,5 - Centrocampista completo. Alterna bene le due fasi anche se a volte è un po’ impreciso nell’impostare.

Kurtic 6 - Sfiora il vantaggio su calcio di punizione, poi si limita al compitino. Dal 76’ Giorgi 6 – Ordinaria amministrazione.

Moralez 7 - Reja gli dà liberta d’azione, lui risponde svariando sul tutto il fronte offensivo e correndo come un forsennato per tutto il tempo. Si intende bene con Gomez, quando i due si incrociano.

Pinilla 5,5 - Dopo il rigore fallito in avvio si innervosisce andando a fare la guerra con Diakitè e perdendo un po’ di lucidità. Si incaponisce per tutta la ripresa in dribbling che non gli riescono e prendendosela con tutti quelli che gli passano a tiro, poco importa se siano avversari, compagni o l’arbitro.

Gomez 7,5 – Incide per tutto l’incontro. Tutte le volte che entra in possesso del pallone crea qualche pericolo per la difesa del Frosinone. Come Maxi Moralez svaria su tutto il fronte offensivo ed alla fine si merita di segnare la rete, splendida, del 2-0. Rinato. Dall’ 89’ Estigarribia s.v.

All. Reja 6,5 - L’Atalanta è un rullo compressore che stende con merito il Frosinone. Mette a referto i primi tre punti della stagione con una prestazione totalmente convincente anche grazia alla maggior qualità dei suoi rispetto ai ciociari.

 

FROSINONE

Leali 7,5 - Nei primi 18’ respinge l’Atalanta dicendo di no al rigore di Pinilla, alla punizione di Kurtic e all’incursione di Dramé. Si arrende alla zampata di Stendardo. Nonostante a volte pasticci con i piedi, dice di no agli attacchi della Dea due o tre volte anche nel corso della ripresa. Decisivo nel tenere in corsa il Frosinone finché Gomez non scarica alle sue spalle il 2-0.   

Rosi 6 - Ha a che fare con un cliente difficile come Gomez e nella prima mezz’ora infatti lo soffre molto. Cresce col passare dei minuti anticipando Pinilla pronto a colpire a porta vuota e sfiorando pure il gol con un inserimento da dietro.

Blanchard 4,5 - Arriva dopo Pinilla causando un rigore dopo pochi minuti e si fa anticipare anche da Stendardo in occasione del vantaggio della Dea. Nella ripresa sfiora il gol sugli sviluppi di un corner, ma difensivamente fatica sempre molto ed anche in fase di impostazione perde un pallone sanguinoso che rischia di regalare anzitempo il 2-0 all’Atalanta. Difficile approccio con la Serie A.

Diakitè 6,5 - Paradossalmente vince il duello personale con Pinilla, non abboccando mai alle finte del cileno e tenendo bene anche di fisico. Tra i migliori dei ciociari.

Crivello 5 - Dopo essere stato scherzato da Quagliarella nel primo turno, se la deve vedere con un altro cliente scomodo come Maxi Moralez, che lo fa ammattire per tutti i novanta minuti.

Paganini 5,5 – Stellone gli chiede molto sacrificio ma lui raramente riesce ad essere lucido davanti, mentre in fase di ripiego non è impeccabile. Dal 75’ Tonev 6 – Ha poco tempo ma prova ad usarlo per rendersi pericoloso.

Gori 6 - Meno personalità rispetto all’esordio col Toro, ma non è comunque tra i peggiori, specialmente quando si piazza davanti alla difesa nel 4-3-3.

Gucher 6 - Al contrario di Gori ci mette qualcosina in più rispetto alla prima partita di campionato. Uno dei pochi tra i suoi a calciare in porta nel primo tempo, seppur da fuori area.

Soddimo 6 - Prima esterno, poi trequartista è tra i giocatori con più qualità nel Frosinone anche se ha poche possibilità per mostrarle. Come contro il Toro lascia spazio a Carlini nella ripresa. Dal 70’ Carlini 5,5 – Poco incisivo.

Longo 5 – Solo un’occasione piccola piccola nel primo tempo. Inizia il match accanto a Dionisi, dalla mezz’ora agisce da unica punta nel 4-3-3. Non convince in nessuna delle due posizioni e Stellone lo toglie a fine primo tempo. Dal 46’ D. Ciofani 5,5 – Parte bene muovendosi più di Longo, ma alla lunga si nota poca differenza.

Dionisi 6 - Parte seconda punta, ma la vede poco. Stellone allora lo allarga sulla sinistra passando dal 4-4-2 al 4-3-3. Da quella posizione crea la prima nitida palla gol del Frosinone che Sportiello devia in corner.

All: Stellone 5,5 - Inizia con il solito 4-4-2, ma dopo la prima mezz’ora di dominio nerazzurro ripiega su un 4-3-3 con il quale il Frosinone si mostra più a suo agio, seppur creando poco. I suoi nella ripresa avrebbero pure tre timide palle gol per pareggiare i conti, ma alla fine meritano la sconfitta perché Leali para anche l’impossibile. Per salvarsi servirà più qualità, personalità e peso specifico in avanti.

Arbitro: Domenico Celi 6 - Torna ad oltre un anno di distanza dall’incidente in motorino e gestisce bene un match tranquillo.

 

TABELLINO

ATALANTA-FROSINONE 2-0

ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Masiello, Stendardo, Cherubin, Dramé; Grassi (dal 69’ Migliaccio), De Roon, Kurtic (dal 76’ Giorgi); Moralez, Pinilla, Gomez (dal 89’ Estigarribia). A disp.: Bassi, Conti, Toloi, Paletta, Raimondi, Bellini, Brivio, D'Alessandro, Monachello. All.: Reja 
FROSINONE (4-4-2): Leali; Rosi, Blanchard, Diakitè, Crivello; Paganini (dal 75’ Tonev), Gori, Gucher, Soddimo (dal 70’ Carlini); Longo (dal 46’ D.Ciofani), Dionisi. A disp.: Zappino, M. Ciofani, Crivello, Bertoncini, Sammarco, Russo, Frara, Chibsah, Verde. All.: Stellone.

Arbitro: Celi di Bari

Marcatori: 20’ Stendardo (A), 69’ Gomez (A)

Ammoniti: 6’ Blanchard (F), 36’ Pinilla (A), 36’ Diakitè (F), 57’ Paganini (F), 91’ Dionisi (F)

Espulsi:




Commenta con Facebook