• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO VERONA-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO VERONA-LAZIO

Lazio 4 schiaffi a Verona, Meggiorini-Paloschi gol e spettacolo


Delusione Lazio (Getty Images)
Davide Sperati (@DavideSperati1)

30/08/2015 22:50

ECCO LE PAGELLE DI CHIEVO-LAZIO


CHIEVO

Bizzarri 7 - Impegnato solo nei primi minuti del primo tempo e sul colpo di testa di Parolo effettuato nella ripresa. 

Frey 6,5 - Puntuale in tutte le chiusure difensive su Candreva, Keita e Kishna. Grande Capitano.

Gamberini 6,5 - Con tutta la sua esperienza riesce a contenere gli attacchi, sterili, della squadra romana.  

Cesar 6,5 - Tosto e arcigno quanto basta, la sua fase difensiva è pressocchè perfetta.

Gobbi 6,5 - Agisce sulla sinistra con disinvoltura e senso della posizione.

Birsa 7 - Inizia bene per poi perdersi un po', ma con quella magica punizione che regala il 3-0 al Chievo, anche la sua prestazione è da giudicare come positiva. Secondo gol in questo inizio di stagione. Dal 80' Pepe s.v.

Hetemaj 6,5 - Solito giocatore di rottura. In mezzo al campo vince tutti i contrasti. Giocatori molto generoso.

Rigoni 6,5 - In sostituzione di Radovanovic, detta i tempi della manovra alla squadra. Dal 73' Cacciatore 6 - Venti minuti per difendere il risultato.

Castro 6,5 - Agisce sulla fascia accompagnando la manovra offensiva con delle brucianti ripartenze. L'ex Catania voluto fortemente da Maran, non delude alla prima partita in casa.

Meggiorini. 8 - Un gol e un assist meraviglioso per questo giocatore dotato di un grande tasso tecnico. Il suo assist con il tacco resterà sicuramente come uno dei gesti tecnici più belli di questo campionato. Nonostante siamo appena alla seconda giornata. Dal 89' M'poku s.v.

Paloschi 7,5 - Il bomber del Chievo realizza una fantastica doppietta che regala ai suoi tifosi una notte indimenticabile. E dire che avrebbe potuto segnare anche di più, viste le diverse occasioni sciupate davanti a Berisha.

All. Maran 8 - Preferisce inserire nell'undici titolare Meggiorini a M'poku e la scelta si conferma azzeccata. Annienta la Lazio, come già fece col Catania, con un 4-0 che non lascia dubbi o commenti del caso. 

 

LAZIO 

Berisha 5 - Subisce quattro gol senza colpe particolari. Va detto però che non effettua mai una parata degna di nota.

Basta 5 - Anche lui inceppa nella serataccia di Verona. Viene sostituito nell'intervallo. Dal 46' Patric 6 - Prima gara per questo giovane spagnolo che si fa notare per qualche cross di buona fattura. Peccato che per la Lazio non sia la serata adatta.

de Vrij 4,5 - Seconda una gara insufficiente per l'oladese che sul primo gol è troppo distante dal compagno di squadra Gentiletti, ed anche sul secondo gol appare un po' in ritardo coi riflessi, nonostante l'assist fantastico di Meggiorini. Periodo buio anche per lui.

Gentiletti 5 - Sfortunato nell'azione del primo gol di Meggiorini, dove la sua deviazione spiazza Berisha, per il resto partecipa alla disfatta biancoceleste, tranne un paio di salvataggi che avrebbero reso il passivo ancora più pesante.  

Radu 4,5 - Ancora impacciato, il rumeno è in un periodo di forma lontano dai tempi migliori. Da rivedere al più presto. 

Parolo 5,5 - E' l'unico a provarci con due colpi di testa durante la seconda frazione di gioco, ma brancola nel buio e combina ben poco.

Cataldi 5 - Preferito a Onazi, il giovane romano non riesce mai ad entrare in partita. Non è un regista, d'accordo, ma dovrebbe garantire almeno un minimo di dinamismo...e non è così.

Lulic 4 - Il peggiore. Falloso, impreciso, arruffone. Lulic non è ancora al top e forse gli farebbe bene un periodo di panchina. Dal 46' Morrison 6 - Un tempo per fare minutaggio e poco altro. L'ingresso in campo sul 3-0 non facilita di certo il suo inserimento negli schemi di Pioli.

Candreva 5 - Nei primi minuti di gioco quella palla davanti alla porta doveva buttarla dentro. Un errore che poi si è rivelato pesantissimo. Dal 59' Felipe Anderson 5 - Inizialmente in panchina, entra senza dare alcun segnale di sè. La sconfitta di Leverkusen ha fatto male a tutti, soprattutto a lui.

Keita 5,5 - Inizia bene e ci mette tanto impegno. Poi dopo il primo gol di Paloschi, si perde anche lui. 

Kishna 5 - Schierato titolare al posto di Anderson non disputa una grande gara.

All. Pioli 4 - C'è da capire se questo risultato sia colpa degli interpreti in campo, della sfortuna o del mister. Dopo il ko in Champions, ci si attendeva una reazione dai biancocelesti, ed invece la reazione è stata disarmante. Inaccettabile perdere così, visto che il passivo poteva essere ancora più pesante. Urge un cambio di rotta, a partire dal mercato.

 

Arbitro: Di Bello 5,5 – Gara facile da arbitrare. Da evidenziare giusto lo sbaglio nella ripresa sul gol annullato a Paloschi che invece era regolare.


TABELLINO

CHIEVO VERONA-LAZIO 4-0

Chievo Verona (4-4-2): Bizzarri; Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi; Birsa (dal 81' Pepe), Hetemaj, Rigoni (dal 73' Cacciaotre), Castro; Meggorini (dal 89' Mpoku), Paloschi. A disp: Bressan, Seculin, Dainelli, Sardo, Mattiello, Christiansen, Damian, Pellissier, Inglese. All. Rolando Maran

Lazio (4-3-3): Berisha; Basta (dal 46' Patric), de Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Cataldi, Lulic (dal 46' Lulic); Candreva (dal 59' Candreva), Keita, Kishna. A disp: Guerrieri, Konko, Mauricio, Gentiletti, Braafheid, Oikonomidis, Onazi, Milinkovic-Savic, Mauri. All. Stefano Pioli

Arbitro: Marco Di Bello della sezione di Brindisi

Marcatori: 12' Meggiorini (C), 30' Paloschi (C), 45' Birsa (C), 68' Paloschi (C)

Ammoniti: 73' Cataldi (L)

Espulsi: 

 




Commenta con Facebook