• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Chievo-Lazio, Pioli: "Critiche? Un giorno sei un fenomeno, l'altro un pirla"

Chievo-Lazio, Pioli: "Critiche? Un giorno sei un fenomeno, l'altro un pirla"

Le parole del tecnico alla vigilia della sfida di Verona


Stefano Pioli (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

29/08/2015 14:03

CHIEVO LAZIO PIOLI CONFERENZA STAMPA/ ROMA - Il tecnico della Lazio Stefano Pioli, interviene in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato che vede i biancocelesti impegnati in casa del Chievo. Calciomercato.it segue in diretta le parole dell'allenatore reduce dalla sconfitta contro il Bayer Leverkusen nel ritorno dei play-off di Champions League.

RIPETERSI - "Mi aspetto una partita vibrante contro una squadra sempre difficile da affrontare come il Chievo. Vogliamo ripartire subito e giocare per i tre punti. Ripetersi? Il campionato sarà molto difficile così come è stato difficile quello dell'anno scorso. Nessuno pensava che la Lazio potesse arrivare terza e tanti molti addetti ai lavori nemmeno ci credevano. Non sarà facile ripetersi ma abbiamo i valori per competere".

AMBIENTE - "Io ai media e ai tifosi non devo chiedere niente. E' chiaro che non siamo contenti, tutti ci tenevamo a partecipare alla Champions League e quindi le critiche ci stiamo. So come funziona: un giorno sei un fenomeno, l'altro giorno sei un pirla. Credo sia giusto analizzare le cose con obiettività e dire che un anno fa siamo partiti con una Lazio che era arrivata nona e abbiamo fatto qualcosa di straordinario arrivando terzi. Il nostro percorso di crescita però non è ancora finto".

MERCATO - "Il mercato chiude lunedì, io faccio l'allenatore e penso alla partita di domani. Ora dobbiamo stringere un po' i denti perché nessuno poteva preventivare tutte queste assenze". 

FELIPE ANDERSON - "Credo che debba completare la sua maturazione, se poi pensiamo che gli avversari iniziano a conoscerlo, significa che deve cambiare tante cose".

MILINKOVIC-SAVIC - "Tutti i giocatori della Lazio saranno titolari quest'anno. Milinkovic-Savic si sta inserendo, ci sono tanti giovani che si stanno inserendo e verranno messi in campo al momento giusto".

HOEDT - "Hoedt pronto per il campo? Lui è un po' più avanti rispetto agli altri perché è con noi da giugno, parliamo di un giovane che ha già esperienza e può sicuramente essere pronto".

CATALDI - "Come sta Cataldi? Io penso che i miei giocatori siano tutti bravi e forti. Cataldi ha fatto prestazioni non adatte alle sua qualità ma come gli altri è pronto per giocare".




Commenta con Facebook