• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Juventus, Pjanic: "Hanno perso i tre giocatori più importanti. Dzeko..."

Roma-Juventus, Pjanic: "Hanno perso i tre giocatori più importanti. Dzeko..."

Il centrocampista bosniaco ha parlato in vista della sfida contro i bianconeri


Miralem Pjanic (Getty Images)

28/08/2015 21:43

 

ROMA JUVENTUS PJANIC PAROLE DZEKO/ ROMA - Si gioca all''Olimpico' il big match della seconda giornata di serie A. Nella Capitale va in scena la sfida tra Roma e Juventus. Miralem Pjanic - nonostante le partenze importanti di Tevez, Pirlo e Vidal - non si fida dei bianconeri: "La Juventus rimane sempre forte - ammette il bosniaco ai microfoni di 'Roma TV' - E' vero che hanno i tre giocatori che probabilmente erano i più importanti della rosa dello scorso anno e che con la loro esperienza e rabbia nelle ultime stagioni avevano tenuto sempre la squadra ad alti livelli. Con la partenza di questi tre hanno sicuramente perso tanto, ma è anche vero che hanno fatto un bel mercato e rimangono quindi una squadra molto forte".

 LOTTA SCUDETTO - "La Juve per me rimane una delle favorite assolute per il titolo, dato che lo vincono da quattro anni di seguito. Noi come Roma dobbiamo sempre avvicinarci di più a loro e speriamo quest'anno di riuscire a superarli".

DZEKO - "Sappiamo che Edin è arrivato qui da poco tempo ma so che lui sarà un giocatore importante per noi, un arma in più per la nostra squadra. Con lui nel nostro gioco avremo infatti delle soluzioni in più. A Verona Dzeko l'ho visto comunque bene: abbiamo avuto un po' di difficoltà a trovarlo durante la gara perché gli spazi erano chiusi ma conoscendolo bene so che a lui serve poco per mettere la palla in rete".

 

M.S.

 

 




Commenta con Facebook