• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, da Cuadrado a Zaza: inizia l'ultima settimana di fuoco

Calciomercato Juventus, da Cuadrado a Zaza: inizia l'ultima settimana di fuoco

Colombiano in arrivo, poi nuovo assalto a Draxler o Gundogan. Sull'attaccante c'è il West Ham, Llorente verso la permanenza


Juan Cuadrado (Getty Images)
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

24/08/2015 15:28

CALCIOMERCATO JUVENTUS CUADRADO ZAZA LLORENTE DRAXLER ULTIMA SETTIMANA / TORINO - Una settimana, solo sette giorni, poi arriverà lo stop al calciomercato, il gong che sancirà  la chiusura della sessione estiva. Lavori ancora in corso per molte società, grandi manovre in vista anche per il calciomercato Juventus, che ha inaugurato la nuova Serie A tra i fischi dello 'Juventus Stadium' dopo la sconfitta interna con l'Udinese. Sconfitta storica, perché i bianconeri non avevano mai perso alla prima giornata davanti al proprio pubblico. Ed allora si cerca di correre ai ripari, di sistemare gli ultimi pezzi del puzzle di Massimiliano Allegri. Una corsa contro il tempo, con tanti discorsi ancora in piedi. La Juventus, infatti, in quest'ultima settimana dovrà definire diverse trattative in entrata e in uscita: dall'arrivo di Cuadrado al possibile addio di Zaza, dall'assalto a Draxler al futuro di Llorente e non solo.

ARRIVA CUADRADO, ASSALTO AL 'TUTTOCAMPISTA': DRAXLER SEMPRE IN POLE

Le priorità, i due tasselli che il Dg Beppe Marotta ed il Ds Fabio Paratici proveranno ad assicurarsi sono sostanzialmente due: uno in avanti, un altro a centrocampo. Il primo, ormai è certo, sarà Juan Cuadrado, ex Fiorentina passato al Chelsea di José Mourinho solo sette mesi fa per 30 milioni di euro più 3 di bonus ed il prestito di Mohamed Salah. Il colombiano a Londra ha deluso ed i 'Blues', che fino a due mesi fa reputavano incedibile l'ex viola per via dell'enorme investimento economico fatto, si sono via via ammorbiditi. Dalla richiesta di cessione a titolo definitivo si è passati al prestito con obbligo di riscatto fino ad arrivare, ora, al prestito secco. Che alla 'Vecchia Signora' costerà 1,5 milioni di euro, poi la prossima estate, senza l'impellenza di un mercato agli sgoccioli, si valuterà il diritto di riscatto che dovrebbe aggirarsi attorno ai 25 milioni di euro. Oggi Beppe Marotta, che proprio ieri nel pregara aveva annunciato la chiusura dell'accordo con i londinesi, è a Londra per limare gli ultimi dettagli e raggiungere la definitiva fumata bianca. L'arrivo del giocatore in Italia per le consuete visite mediche di rito e la firma, invece, è previsto per domani. 

Un'occasione da cogliere al volo dunque, per poi concentrarsi sull'altro grande obiettivo. L'esperimento di Padoin, al posto degli infortunati Claudio Marchisio e Sami Khedira, in cabina di regia non ha entusiasmato. Serve un centrocampista, quindi. O, meglio, un 'tuttocampista', abile sia da trequartista che negli inserimenti partendo da posizione più arretrata. Niente Henrikh Mkhitaryan, che visto l'arrivo dell'extracomunitario Cuadrado non sarà tesserabile. Spunta anche il nome di Mario Lemina del Marsiglia, con lo stesso giocatore che ha aperto al possibile trasferimento in bianconero. Al momento, però, mancano conferme sulla trattativa. Così il sogno resta sempre Julian Draxler, in gol sabato con lo Schalke 04 nel pareggio contro il Darmstadt. La richiesta dei tedeschi resta ferma a quota 30 milioni di euro, così come la proposta juventina non si muove dai 15 milioni per il prestito oneroso più altrettanti per il riscatto. Intanto il tedesco, legato al club di Gelsenkirchen da un contratto fino al 2018, lancia qualche segnale: "Ad ora sono dello Schalke 04, ma da qui a fine mese può anche succedere che la mia situazione cambi. L'interesse di grandi club mi ha fatto piacere" le parole riportate da 'Tuttosport'. Su di lui, infatti, restano in pressing anche Arsenal e Wolfsburg. L'altro nome che piace, invece, è quello di Ilkay Gundogan, 24enne tedesco per il quale la Juventus sarebbe pronta a mettere sul piatto 20 milioni più bonus per convincere il Borussia Dortmund.

DA LLORENTE A ZAZA: COME CAMBIA IL MERCATO IN USCITA

Un'ulteriore indicazione arrivata dalla sconfita con l'Udinese è che Massimiliano Allegri sul giovanissimo Kingsley Coman ci punta davvero forte. Il francese, dunque, è da depennare dalla lista dei partenti, dove invece si iscrive a sorpresa Simone Zaza. Prelevato dal Sassuolo ad inizio estate per 18 milioni di euro, i bianconeri avrebbero aperto alla partenza in prestito. Ma occhio al West Ham: i londinesi, dopo Angelo Ogbonna, sarebbero tornati a bussare a Torino proprio per l'attaccante classe '91. Sul piatto 3 milioni per il prestito e 15 per il riscatto, più un contratto da 1,5 milioni a stagione per il giocatore. Un addio, quello di Zaza, che chiuderebbe definitivamente le porte alla cessione di Fernando Llorente. Il Real Madrid si è ritirato, restano solo Siviglia e Tottenham che però non avrebbero soddisfatto le richieste della società di corso Galileo Ferraris. De Ceglie, intanto, ha detto 'sì alla Sampdoria, Tello vola al Cagliari e su Romulo sarebbe piombato il Napoli di Sarri.




Commenta con Facebook