• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Muriel trascinatore, Ely travolto

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Muriel trascinatore, Ely travolto

Top e Flop della 1a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Luis Muriel (Getty Images)
Emiliano Forte

24/08/2015 07:40

PAGELLONE, MURIEL ELY / MILANO - Ricca di colpi di scena la giornata che ha aperto la nuova stagione di Serie A, a partire dallo scivolone casalingo della Juventus campione in carica superata dall'Udinese di uno spietato Thereau. Delude la prova di Paul Pogba nelle vesti di leader dell'11 messo in campo da Massimiliano Allegri. Passi falsi anche per il nuovo Milan di Mihajlovic, sconfitto dalla Fiorentina, e per il Napoli di Sarri, superato dal Sassuolo. In entrambi i casi non hanno brillato le difese come dimostrano le insufficienze di Ely e Christian Maggio. Sorridono invece la Lazio trascinata da un Candreva già al top della forma e la Sampdoria di uno scatenato Muriel.

 

TOP

 

5.Birsa (Chievo) - Prima con l'assist vincente per Meggiorini poi con un gran sinistro sinistro, l'ex Milan in 5 minuti cambia i destini del match. Risolutore. VOTO 7,5

 

4.Hallfredsson (Verona) - L'islandese nella sfida contro la Roma è stato senza dubbio il migliore in campo. Una prestazione maiuscola la sua non solo per la mole di lavoro garantita nell'arco di tutto il match ma anche per la qualità delle sue giocate. Nella seconda parte di gara prima si vede negare la gioia del gol da Szczesny poi confeziona per Jankovic l'assist che porta momentaneamente in vantaggio i suoi. Furia. VOTO 7,5

 

3.Candreva (Lazio) - Sulla sua corsia è semplicemente devastante. Ha facilità di corsa e crea situazioni di pericolo per gli avversari quasi con naturalezza. Non a caso sono suoi gli spunti che permettono ai biancocelesti di andare in gol per due volte in 6 minuti nel primo tempo. Nella ripresa Mirante gli nega la gioia personale al termine di una grande azione. Arrembante. VOTO 7,5

 

2.Thereau (Udinese) - Tanto lavoro alle spalle di capitan Di Natale per l'attaccante di Colantuono capace nel finale di concretizzare l'unica occasione da gol capitatagli in tutta la gara. Una rete storica che ha permesso al francese dell'Udinese di rubare la scena in maniera del tutto inaspettata ad un altro francese quel Paul Pogba oggetto del desiderio di mezza Europa. Eroico. VOTO 7,5

 

1.Muriel (Sampdoria) - Prestazione da fenomeno del colombiano che in evidente serata di grazia travolge il Carpi neopromosso e fa sognare il popolo blucerchiato. L'ex Udinese si procura il rigore che sblocca il match poi sigla una splendida doppietta che lancia i suoi verso i tre punti. Il talento c'è, ora deve dare continuità alle sue prestazioni se vuole esplodere definitivamente. Straripante. VOTO 7,5

 

FLOP

 

5.Pogba (Juventus) - Molto atteso all'esordio in Serie A nelle vesti di leader indiscusso del centrocampo juventino con indosso la celebre e pesante casacca numero 10. Il francese, purtroppo per Allegri e compagni, è solo una controfigura del fuoriclasse capace di spostare gli equilibri in campo in qualsiasi momento. Forse sente troppo la pressione e probabilmente le gambe non girano come dovrebbero visto il periodo della stagione; sta di fatto che il Polpo non incide, non illumina e soprattutto concretizza poco o nulla in avanti. Confusionario. VOTO 4,5

 

4.Gervinho (Roma) - Garcia lo manda in campo dal primo minuto un po' a sorpresa ma l'ivoriano non riesce a ripagare la fiducia del tecnico con una prova di livello. Quasi mai impensierisce la retroguardia gialloblu e risulta troppo impreciso ed approssimativo nella gestione della palla. Con le sue doti dovrebbe creare superiorità numerica in avanti ma di fatto è il grande assente nell'11 giallorosso. Braccato. VOTO 4,5

 

3.Maggio (Napoli) - In avanti non si propone mai con i tempi giusti mentre in difesa soffre, e molto, l'intraprendenza dell'attacco neroverde. Si fa cogliere impreparato e fuori posizione sia sul pareggio di Floro Flores che sul 2-1 di Sansone. Disorientato. VOTO 4,5

 

2.Letizia (Carpi) - L'emozione dell'esordio in Serie A ed un Muriel versione super sono i fattori che hanno complicato oltremisura la gara del difensore di Castori. Emblematico l'episodio del rigore conquistato dallo stesso Muriel con Letizia che vista la giovane età e la poca esperienza si è reso protagonista di un fallo in area evitabile. Ingenuo. VOTO 4,5

 

1.Ely (Milan) - Da dimenticare la prima uscita in campionato del giovane difensore brasiliano, che soffre molto soprattutto nel fronteggiare un propositivo Kalinic. Mai sicuro, costringe i suoi a giocare più di metà gara in inferiorità numerica in seguito al doppio giallo. Confuso. VOTO 4,5




Commenta con Facebook