• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Inter e Napoli, Sala: il jolly di fascia ha stregato Sarri e Mancini

TATTICA DEL MERCATO - Inter e Napoli, Sala: il jolly di fascia ha stregato Sarri e Mancini

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul terzino del Verona


Jacopo Sala (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

22/08/2015 14:30

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO INTER NAPOLI VERONA SALA SARRI MANCINI GIUNTOLI AUSILIO / ROMA - In questi giorni il calciomercato Napoli si sta intrecciando con quello dell'Inter. Ma non solamente per i nomi di Dries Mertens, Manolo Gabbiadini o Juan Jesus. Il direttore sportivo dei partenopei Cristiano Giuntoli vuole regalare a Maurizio Sarri un nuovo rinforzo per la fascia destra della difesa e anche l'Inter di Roberto Mancini cerca un nuovo terzino, in caso di cessione di Santon. Jacopo Sala del Verona è il nome che infiamma Napoli ed Inter per il ruolo di terzino destro. Il giocatore è giovane e di qualità e sarà il protagonista degli ultimi giorni di calciomercato. Conosciamolo meglio attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI JACOPO SALA OBIETTIVO DI NAPOLI ED INTER PER LA DIFESA

Jacopo Sala nasce ad Alzano Lombardo il 5 dicembre 1991. Cresce nel florido settore giovanile dell'Atalanta ma a 15 anni decide di emigrare in Inghilterra dove il Chelsea lo inserisce nella propria academy. Il debutto con la maglia senior dei 'Blues' non arriva mai, anche se il giocatore è inserito nella rosa che vince campionato ed Fa Cup nel 2010, sotto la gestione di Ancelotti. Nel 2011 passa all'Amburgo con cui esordisce in Bundesliga nel gennaio 2012 con Thorsten Fink in panchina. Sala non trova lo spazio necessario e al termine dell'annata 2012/13 decide di tornare in Italia, dove il neopromosso Verona lo tessera a titolo definitivo. Con Andrea Mandorlini gioca una prima stagione da rincalzo mentre nella seconda è il titolare designato dopo la partenza di Romulo. Gli infortuni però lo bloccano costringendolo a stare troppo spesso in infermeria e frenandone l'ascesa.

Sala può vantare 6 presenze ed un gol con la maglia dell'Italia Under 21 con cui ha debuttato nell'agosto 2012 sotto la gestione di Devis Mangia.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI JACOPO SALA

Alto 1,84 per 75 kg, fisico normolineo e asciutto, destro naturale. Sala può essere considerato un autentico jolly di fascia e non solo: è un giocatore interessante che può ricoprire senza problemi più ruoli. Nasce come centrocampista e può essere impiegato sia come esterno destro che come mezzala in una mediana a tre. Mandorlini l'ha utilizzato spesso come terzino di destra in una linea a quattro: posizione nella quale si esprime al meglio e per cui lo cercano con insistenza molte squadre. All'occorrenza, però, può addirittura giostrare come esterno alto in un tridente. Giocatore disciplinato tatticamente, intelligente e con visione di gioco interessante. Ha una buona tecnica individuale ed un piede destro molto educato (non disdegna il gol e l'assist). Fisicamente dotato, copre l'intero out senza problemi e sa creare la superiorità numerica anche grazie ad un buon dribbling. Tende ad infortunarsi spesso e questo lo ha frenatomolto nelle ultime annate.


JACOPO SALA E' UN GIOCATORE ADATTO ALL'INTER E AL NAPOLI?

Jacopo Sala rappresenterebbe un investimento intelligente sia per l'Inter che per il Napoli. Autentico jolly che abbina qualità a quantità, è giovane ed italiano e potrebbe anche entrare nel giro della Nazionale qualora gli infortuni smettessero di tormentarlo. Nell'Inter di Roberto Mancini potrebbe giocare come terzino destro, come mezzala o come esterno del tridente nel 4-3-3. Nel 4-3-1-2 di Maurizio Sarri potrebbe offrire le stesse caratteristiche, dando però il cambio a Christian Maggio sull'out destro di difesa. E' un giocatore interessante per il quale il gioco vale la candela.




Commenta con Facebook