• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Jovetic si presenta: "La 10 una bella responsabilità. Il terzo posto è possibile"

Inter, Jovetic si presenta: "La 10 una bella responsabilità. Il terzo posto è possibile"

Il nuovo numero 10 nerazzurro si presenta ai suoi nuovi tifosi


Stevan Jovetic © Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

20/08/2015 15:00

CALCIO SERIE A INTER CONFERENZA STAMPA JOVETIC / MILANO - Stevan Jovetic è il fiore all'occhiello della campagna acquisti dell'Inter. Il montenegrino ha ereditato la maglia numero 10 da Mateo Kovacic ed è pronto a stupire i suoi nuovi tifosi. News Inter importanti, con Calciomercato.it che seguirà in diretta la conferenza stampa di presentazione. L'ex giocatore di Fiorentina e Manchester City comincia subito parlando della maglia numero 10, una casacca pesante pensando ai campioni nerazzurri del passato. "Quando sono arrivato avrei voluto l'8 ma era occupato e ho preso il 35. Con la cessione di Kovacic si è liberato il 10 e ho deciso di prenderlo. Sono molto felice di aver preso il numero 10, è un responsabilità in più ma ne sono contento. Queste amichevoli ci hanno aiutato molto nonostante i risultati e ci siamo allenati per bene. Siamo pronti. L'intesa con Mauro Icardi è quella giusta e senza dubbio con il tempo migliorerà. Ho parlato con Mancini: posso fare tutto i ruoli e mi trovo bene dove ho giocato finora"

PASSATO E MATURAZIONE - "In Premier League ho avuto tanti problemi fin da subito e anche quando giocavo bene venivo sostituito. Tutto mi è servito e farò vedere chi sono, sono cresciuto dal punto di vista mentale e farò vedere il mio valore. Essere un grande acquisto mi stimola, ho sempre giocato con le pressioni e non mi creano problemi".

PROGETTO INTER - "Il progetto presentato dalla società mi ha convinto e così sono venuto a Milano. Ci sono tanti giovani bravi che ci possono aiutare. Cessione di Kovacic? E' giovane e straordinario ma la società sa quello che fa. Con Mancini ho parlato già all'epoca del City. Quest'estate mi ha voluto di nuovo, mi ha parlato e mi ha convinto".

STAGIONE CHE VERRA' "L'importante è iniziare bene e portare a casa i tre punti ad ogni partita. Terzo posto? Possiamo, ci sono tante squadre forti ma abbiamo una buona squadra. Non faccio promesse ai tifosi ma sono sicuro che farò tanti gol ed assist e spero di cominciare fin da subito contro l'Atalanta. Il derby col Milan è importante ma voglio segnare a tutti. La Serie A sta tornando ad alti livelli. Occorre del tempo perché ci sono tanti giocatori nuovi. Se le altre big comprano anche noi dobbiamo farlo e spero arrivino rinforzi".

 

 




Commenta con Facebook