• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, De Laurentiis: "Nessuna operazione con l'Inter, basta voci su Mertens"

Calciomercato Napoli, De Laurentiis: "Nessuna operazione con l'Inter, basta voci su Mertens"

Il presidente degli azzurri: "Per me Maksimovic non vale più di 12 milioni di euro"


Aurelio De Laurentiis ©Getty Images
Marco Di Federico

19/08/2015 13:10

CALCIOMERCATO INTER DE LAURENTIIS SARRI MANCINI / NAPOLI - É notizia di questa mattina una possibile maxi operazione di calciomercato che vede coinvolte Napoli ed Inter, con ben sette giocatori sul piatto: Callejon, Mertens, Strinic, Ghoulam, Juan Jesus, D'Ambrosio e Santon sarebbero i nomi in ballo sull'asse Inter-Napoli. Aurelio De Laurentiis, ai microfoni di radio 'Kiss Kiss Napoli', ha parlato oggi di questo e di altre manovre in corso per il calciomercato Napoli, che non è assolutamente chiuso né in entrata né in uscita. "Non c'è nessuna operazione con l'Inter. Stiamo solo trattando le uscite che avevamo premeditato, ma non ci saranno cessioni dei giocatori offensivi. Stiamo lavorando con Giuntoli per fare una sorpresa: faremo un colpo entro il 31 agosto. - le parole del presidente azzurro - Stiamo trattando le uscite di De Guzman e Zuniga e stiamo piazzando dei vecchi amori del Napoli come Vargas, che ha tre richieste importanti. Sono molto seccato delle voci sull'Inter e sopratutto su Mertens. Sto valutando con i miei avvocati se sono possibili azioni legali contro l'agente del belga che mette in giro voci assurde".

MAKSIMOVIC - " I tifosi mi chiedono di non andare dietro alle richieste di Cairo. Per me non vale più di 12 milioni di euro. E anche questo è tutto da dimostrare perché giocare col Torino è una cosa, con il Napoli un'altra".

CAMPIONATO - "Mi aspetto un campionato più aperto e imprevedibile rispetto allo scorso. Secondo me però si gioca troppo. Vorrei un campionato a 16 squadre che parta a ottobre in modo che ci sia tempo per prepararsi al meglio e fare mercato tranquillamente. Non c'è nulla di peggio che il mercato aperto durante il campionato, visto che si generano malumori o c'è chi fa il furbo per cercare di forzare la mano per andarsene. Oppure si potrebbe fare una pausa di un mese a gennaio a livello europeo".




Commenta con Facebook