• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > Il Consiglio di Sugoni - J. Brandt: la marcia in più arriva dalla panchina del Leverkusen

Il Consiglio di Sugoni - J. Brandt: la marcia in più arriva dalla panchina del Leverkusen

Consueto appuntamento con l'editorialista di Calciomercato.it ed esperto di mercato di SkySport 24


Alessandro Sugoni

18/08/2015 09:35

IL CONSIGLIO DI SUGONI CALCIOMERCATO / MILANO - La Champions sarà la sua prossima fermata. Obiettivo: partire come in  Bundesliga, e la Lazio farà tutti gli scongiuri del caso. Perché se il Bayer Leverkusen è riuscito a superare in rimonta l’Hoffenheim nella prima di campionato, deve dire grazie in gran parte a Julian Brandt. Esterno offensivo classe 1996 che ha avuto la forza di entrare in campo a venticinque minuti dalla fine e caricarsi addosso la squadra fino a trascinarla alla vittoria. Cresciuto nel Wolfsburg, è arrivato a Leverkusen nel gennaio dell’anno scorso (altrimenti sarebbe andato in scadenza), preferendo la squadra di Schmidt alle tante inglesi che lo corteggiavano. Alto più di un metro e ottanta, è un giocatore già ben strutturato fisicamente, nonostante la giovanissima età. Ha una tecnica notevole ed una forza che in campo lo rende difficilmente controllabile dagli avversari. Inoltre vede la porta con buona continuità. Per caratteristiche si inquadra alla perfezione nel modulo 4-2-3-1, proprio il più usato dal Leverkusen, anche se la concorrenza è tantissima. Spesso infatti Schmidt gli preferisce dall’inizio il trio Bellarabi-Calhanoglu-Son, che normalmente gioca dietro Kiessling. Ma Brandt è l’uomo perfetto per entrare e ribaltare le partite – come dimostrato proprio contro l’Hoffenheim. Usarlo in maniera intelligente – e dosare il suo impiego – è anche la maniera migliore per farlo crescere senza troppe pressioni. Non che queste lo spaventino, visto che - oltre alle sue qualità tecniche- ad impressionare è la sua notevole personalità. Che ha messo in mostra già dagli anni in cui era nazionale under 17, dove ha cominciato a brillare e stregare tutti. Certo, può ancora crescere – e molto – ma la strada per diventare un giocatore top sembra proprio quella giusta.

LA SCHEDA

Nome: Julian Brandt

Squadra: Bayer Leverkusen

Età: 19 anni

Ruolo: attaccante

Nazionalità: tedesca

Valutazione: 10 milioni

Dove lo vedrei bene  Lazio, Sassuolo, Fiorentina




Commenta con Facebook