• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TV & cinema > Tv, Cristina Parodi icona di bellezza e eleganza sotto l’ombrellone: la classifica

Tv, Cristina Parodi icona di bellezza e eleganza sotto l’ombrellone: la classifica

Sei esperti su dieci incoronano la conduttrice e mamma in carriera. Seconda la Nargi, terza Luisa Ranieri


Cristina Parodi (Getty Images)

13/08/2015 15:40

TV CRISTINA PARODI NARGI SATTA BELEN BOCCADADAMO LAB / ROMA - Charme, stile ricercato, moda ed anche fisico mozzafiato. Sono alcuni degli elementi grazie ai quali Cristina Parodi, a 50 anni, è stata eletta dagli esperti icona di bellezza e di eleganza in riva al mare dell’estate 2015, scalzando le più giovani Federica Nargi e Melissa Satta. La conduttrice e mamma in carriera è stata premiata da un panel di 100 esperti di stile, opinion maker e direttori di testate specializzate, nell’ultima indagine di Boccadamo Lab, l’Osservatorio dell’omonima maison di gioielli di Frosinone attento a scovare le tendenze nazionali e internazionali in fatto di bellezza autentica, conquistando il plauso del 64% del campione.

Forte del suo charme mai scontato (54%), del suo stile ricercato e alla moda (54%) e del suo fisico mozzafiato (42%), per 6 esperti su 10 la Parodi è la donna italiana più affascinante e glamour sotto l’ombrellone. In riva al mare la sua eleganza (54%), il suo stile sempre chic e alla moda (46%) e la sua silhouette (38%) le regalano, a 50 anni appena compiuti, la corona di icona dell’eleganza in spiaggia.

Secondo posto per la più giovane Federica Nargi (44%), fidanzata del calciatore del Milan Alessandro Matri, medaglia di bronzo per un’altra "over 40", Luisa Ranieri (39%), sensualissima in bikini a pochi giorni dalla nascita della sua piccola Bianca. Si fermano ad un passo dal podio delle donne più affascinanti sotto l’ombrellone, la neo-sposina Beatrice Borromeo (29%) e l’avventurosa Fiammetta Cicogna (23%). Scorrendo la classifica si trovano Federica Panicucci 21%, Martina Colombari 19%, Anna Tatangelo 16%, Melissa Satta 14% e Laura Boldrini 11%.

Tonino Boccadamo, esperto di tendenze e costumi nonché Amministratore Unico della maison, ha commentato la classifica: "L’eleganza è la vera bellezza di una donna. Avere un fisico perfetto a vent’anni è scontato, trasmettere charme e grazia anche in bikini no. Essere belle non significa solo avere le misure perfette, ma riuscire ad esprimere con il proprio corpo e il proprio stile, fascino, sensualità e classe. Cristina Parodi sulla spiaggia di Formentera lascia tutti d'incanto con un look ricercato e alla moda che mette in risalto la sua femminilità, la sua eleganza e le sue doti fisiche impeccabili anche a 50 anni".

WEB E VIP – Guardando un’altra classifica, quella stilata da Blogmeter sulle testimonial di una o più campagne pubblicitarie per brand appartenenti ai settori più disparati, si scopre che Belen Rodriguez è la showgirl più virale del web, Chiara Francini la più amata, Alessia Marcuzzi quella che catalizza le sensazioni più negative.

Belen è testimonial del brand Jadea, Alessia Marcuzzi testimonial di Coca Cola e Vodafone, Federica Nargi, volto di Golden Point, Follow Us Fashion e Dietorelle. Il binomio Belen-Jadea risulta il più citato in rete, seguito da Alessia Marcuzzi-Coca Cola e Federica Nargi-Golden Point. Esaminando il numero di interazioni totali raccolte sui loro profili social, si riconferma la 'top 3' relativa al buzz online: Belen risulta la più coinvolgente, seguita dalla Marcuzzi e dalla Nargi.

Chiara Francini, viso scelto da 3Italia, risulta invece la più amata: i messaggi che la riguardano sono per la maggior parte positivi mentre il personaggio che registra sensazioni più negative è Alessia Marcuzzi per la campagna di Vodafone: gli utenti sono delusi da questo spot poiché lo reputano meno brillante rispetto a quelli realizzati in passato dalla multinazionale inglese.

S.C.

 




Commenta con Facebook