• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, da Felipe Melo a Perisic: altri due colpi per il sogno scudetto

Calciomercato Inter, da Felipe Melo a Perisic: altri due colpi per il sogno scudetto

Roberto Mancini vuole puntellare la rosa con il brasiliano e il croato


Ivan Perisic (Getty Images)
Martin Sartorio (@SartorioMartin)

12/08/2015 16:00

CALCIOMERCATO INTER MANCINI PERISIC MELO TERZINO / ROMA - L'Inter di Roberto Mancini non ha alcuna intenzione di fermarsi. Gli ultimi giorni di calciomercato saranno frenetici anche per i colori nerazzurri. Il club milanese del presidente Erick Thohir è pronto a mettere a segno nuovi colpi per il suo tecnico. L'obiettivo - mai come quest'anno - è quello di poter competere con la Juventus per la conquista dello scudetto. Gli acquisti messi a segno sono una prova di come l'Inter abbia voglia di cambiare rotta. Mancini non può che essere soddisfatto dei giocatori fin qui arrivati: Miranda-Murillo - la nuova coppia di centrali - insieme a Montoya sono quello che serviva dopo i troppi gol subiti la passata stagione. La mediana è stata rinforzata con l'acquisto di Kondogbia, che non sarà Touré (il vero sogno mai nascosto dei nerazzurri) ma ha tutto per diventare un campione con la C maiuscola. L'attacco, poi, è stato puntellato con Jovetic. Ma non finisce qui, il calciomercato Inter dopo la cessione di Xherdan Shaqiri allo Stoke City è pronto a ripartire. Un esterno d'attacco (Perisic) e un centrocampista (Melo) sono le priorità prima che si chiuda la campagna acquisti.

 

PERISIC MA NON SOLO: TUTTE LE ALTERNATIVE AL CROATO PRIMO OBIETTIVO PER L'ATTACCO DEI NERAZZURRI

Ivan Perisic, con cui l'Inter ha raggiunto un accordo per i prossimi 4 anni, è il primo obiettivo per l'attacco dopo la partenza di Shaqiri. Non è ormai più un segreto: Roberto Mancini ha individuato nel croato del Wolfsburg il rinforzo ideale per completare il reparto offensivo. Nonostante le resistenze dei tedeschi, che nella giornata di ieri per bocca del direttore sportivo Allofs hanno fatto sapere che non c'è intesa tra domanda e offerta, l'Inter rimane fiduciosa per il suo acquisto. Le alternative comunque non mancano. Resta viva, infatti, la pista che porta a Diego Perotti del Genoa. L'esterno d'attacco argentino è rinato sotto la cura di mister Gasperini e sarebbe pronto al grande salto. Trattare con il 'Grifone' - lo dimostrano i grandi affari del passato (Thiago Motta, Palacio e Milito su tutti) - è certamente più facile che con il Wolfsburg, che storicamente non ha mai fatto sconti a nessuno. L'esborso, poi, sarebbe decisamente minore: Preziosi, infatti, si 'accontenterebbe' di 8/10 milioni di euro. L'Inter, poi, continua a monitorare la situazione in casa Roma. I giallorossi dopo gli arrivi di Salah e Iago Falque sono chiamati a cedere qualcuno in avanti e a fine mercato potrebbe arrivare l'occasione giusta, che i nerazzurri sono pronti a cogliere a volo. Adem Ljajic, ad esempio, è un vecchio pallino di di Roberto Mancini, e potrebbe fare certamente comodo così come Iturbe. Uno dei due quasi certamente lascerà la Capitale e l'Inter è pronta ad approfittarne.

In avanti, poi, si valuta anche la possibilità di prelevare un vice-Icardi ma solo a prezzi contenuti. Bianchi, Denis e Borini sono i profili presi in considerazione fino a questo momento.
 

CEDERE PER ACQUISTARE: VIA GLI ESUBERI PER FELIPE MELO E UN NUOVO TERZINO

Sfoltire la rosa. L'Inter è chiamata a cedere il prima possibile i calciatori in esubero per poter mettere a segno altri nuovi colpi. Fatta eccezione dell'attaccante, che arriverà grazie alla partenza di Shaqiri, la sensazione è che per vedere sbarcare alla Pinetina altri calciatori bisognerà attendere alcune partenze. La lista è davvero lunga e comprende sicuramente Andreolli, Taider, Schelotto e Nagatomo. Insieme a loro, però, in caso di buone offerte potrebbero salutare anche il capitano Ranocchia, accostato in questi giorni alla Roma per il dopo-Romagnoli, Juan Jesus e D'Ambrosio, che piacciono sempre ai capitolini ma anche al Napoli, e il colombiano Guarin. Una volta sistemati alcuni di questi esuberi la società nerazzurra è pronta ad accontentare ancora una volta Roberto Mancini con l'acquisto di Felipe Melo. Il brasiliano - da tempo accostato al club milanese - non vede l'ora di riabbracciare il tecnico italiano per poter giocare al fianco di Kondogbia. Anche in questo caso non manca l'alternativa all'ex Juventus. In casa Inter, infatti, si valuta anche Lucas Leiva, vecchio pallino del club, che da qualche mese ha deciso di lasciare il Liverpool per intraprendere una nuova avventura. Per Leiva ad oggi, però, non si registrano passi così concreti. Lo status da comunitario potrebbe comunque giocare a favore dell'ex Gremio. I nerazzurri, infine, potrebbero decidere di portare a casa anche un nuovo terzino. Quelli attualmente in rosa, infatti, non sembrano convincere Mancini. Sfumato Zukanovic, negli ultimi giorni si è fatto un sondaggio con il Real Madrid per Coentrao. Alla chiusura del calciomercato mancano ancora 19 giorni. Diciannove giorni che l’Inter vuole vivere da protagonista.




Commenta con Facebook