• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, Immobile 'chiama' ancora: "Dopo il Siviglia..."

Calciomercato Napoli, Immobile 'chiama' ancora: "Dopo il Siviglia..."

L'attaccante partenopeo sogna il ritorno in Campania


Ciro Immobile © Getty Images
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

11/08/2015 08:48

CALCIOMERCATO NAPOLI INTERVISTA IMMOBILE A GAZZETTA DELLO SPORT / TBLISI (Georgia) - L'attaccante del Siviglia Ciro Immobile ha parlato anche del calciomercato Napoli nel corso di una lunga intervista concessa a 'La Gazzetta dello Sport'. Ve ne riportiamo, di seguito, alcuni estratti:

 

AMBIENTAMENTO A SIVIGLIA - "E' vero, ho girato tanto in questi anni. E' un caso, a me piacerebbe fermarmi nei posti. Conto di stare a Siviglia parecchio, la mia famiglia si trova benissimo nella città e io sto benissimo in questa squadra. Ill mister mi tratta come un top player. E' molto importante sentire tanta fiducia attorno a me, quella che non c’era a Dortmund. Mi ha stupito la compattezza della squadra. Qui il sentimento di unione tra i giocatori non è un modo di dire, anzi è un’arma non da poco per vincere. E poi i giocatori di qualità sono tanti".

EMERY - "E' un martello, nel senso buono. E' molto scrupoloso nei dettagli: tanti video, tanta tattica. In questo somiglia a Ventura, anche lui faceva queste cose".

L'ESPERIENZA AL BORUSSIA DORTMUND - "E' andato un po' tutto storto. Quando giocavo io, la squadra non andava bene. Poi mi son fatto male e infine ho sprecato delle chance. Insomma, le colpe sono da dividere".

OBIETTIVI - "Questa è una stagione molto importante per me, devo tornare a grande livelli, rinascere. C’è anche l’Europeo. Può davvero essere l’anno buono per il salto, sto lavorando per quello. Conte mi ha parlato nell'ultimo stage, mi ha detto che devo giocare con continuità. Io gli ho risposto che era per questo che volevo andar via da Dortmund. Detto, fatto".

SERIE A - "Giudicato da fuori, vedo un campionato più equilibrato ed entusiasmante. Sono arrivati ottimi giocatori nelle big. La Juventus però mi sembra ancora un passo avanti, anche se il gap si è accorciato. Da tifoso, spero che il Napoli vada bene col nuovo allenatore e sia quello più vicino alla Juve, dunque prima della Roma".

IL NAPOLI - Chiosa finale dedicata al calciomercato e al possibile futuro ritorno in Serie A: "Beh, la mia preferenza va alla squadra della mia città e della mia famiglia, ovvio. Devo dire con onestà che quest’estate il Napoli non mi hai mai chiamato. In futuro vedremo. Ora, però, voglio fermarmi e vincere il più possibile col Siviglia".




Commenta con Facebook