• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Allegri: "Pogba avrà più responsabilità. Infortuni? Restiamo sereni"

Juventus, Allegri: "Pogba avrà più responsabilità. Infortuni? Restiamo sereni"

Il tecnico bianconero parla a due giorni dalla Supercoppa contro la Lazio


Allegri ©Getty Images
Jonathan Terreni

06/08/2015 12:34

JUVENTUS ALLEGRI POGBA SUPERCOPPA / SHANGHAI (Cina) - A due giorni dalla Supercoppa contro la Lazio, il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, parla dal ritiro di Shanghai e fa il punto sulle ultime news Juventus, in particolare relative all'assegnazione della maglia numero 10: "Il 10 a Pogba? L'ha chiesta lui, avrà maggiori responsabilità perché indossare quella maglia non è semplice; l'hanno indossata i più grandi campioni della storia juventina. credo che il suo ruolo sia quello di mezzala. Magari tra qualche anno finirà per giocare davanti alla difesa".

MERCATO NON ORA - "Non ha senso parlare adesso di calciomercato. Bisogna restare concentrati solo sulla partita di sabato perché è il primo vero obiettivo della stagione. Ci siamo preparati bene e vogliamo alzare il primo trofeo. Dobbiamo pensare che c'è la possibilità di giocare anche 120 minuti. Questo non ci spaventa, siamo in buine condizioni fisiche. Chi è andato via? I giocatori come gli allenatori passano. E' stata una loro scelta".

ATTACCO SUPER - "Abbiamo un parco attaccanti importante. Llorente nei momenti decisivi è stato prezioso. Dybala ha grandi qualità, Mandzukic caratura internazionale. Anche Coman può far bene. La società ha fatto bene prendendo giocatori giovani e bravi".

INFORTUNI - "Abbiamo iniziato a lavorare solo da venti giorni e adesso siamo in un momento delicato. I ragazzi non sono macchine: dovevamo iniziare per forza di cose il 20 perché fino al 16 c'erano le Nazionali. Mi dispiace che Chiellini, Morata e Khedira non siano disponibili per la finale. Restiamo sereni e aspettiamo il loro recupero. Barzagli? Oggi lavorerà con la squadra. Per il modulo deciderò, l'importante sarà giocare una buona gara e cercare di vincere".

NUOVO CICLO - "Sarà un anno difficile sotto tutti i punti di vista. In quattro anni si è vinto tanto; ora serve ripartire con equilibrio e pazienza. Sarà un campionato molto equilibrato".

 




Commenta con Facebook