• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Frosinone > Frosinone, Stellone: "Longo è quello che cercavo. L'invidia dei colleghi..."

Frosinone, Stellone: "Longo è quello che cercavo. L'invidia dei colleghi..."

Il tecnico dei ciociari: "Il nostro obiettivo è non essere una meteora in Serie A"


Stellone (Getty Images)

05/08/2015 11:25

FROSINONE STELLONE LONGO / FROSINONE - "L’obiettivo è non essere una meteora, di passaggio: salvarci sarebbe come rivincere il torneo di B". Pensieri e parole di Roberto Stellone. In una intervista alla 'Gazzetta dello Sport' il tecnico del Frosinone racconta il 'miracolo' ciociaro col doppio salto dalla Lega Pro alla Serie A: "Il presidente Stirpe gestisce il club come le sue aziende, affidandosi a gente capace come il Dg Salvini, programmando e dando fiducia ai collaboratori. Il Ds Giannitti, invece, vede tre milioni di partite l’anno e ha schede anche delle promesse...pulcini. Incastri determinanti. Longo? Cercavo un attaccante bravo anche a difendere, votato al sacrificio, a rincorrere, che non ci assicurasse solo gol e Longo risponde all’identikit. In 4 anni, dalla Berretti ad oggi, un po' di gavetta l’ho fatta, ma sono e resto un debuttante. E potete giurarci, non cambio idea: la voglia di provare a vincere, sempre, la trasporteremo anche in A. L’invidia dei colleghi? Non so, so invece che Conte mi telefonò, con tanti altri allenatori, per i complimenti, alcuni inattesi. Sì, qualcuno non s’è fatto sentire ma non mi meraviglio, non m’interessa".

M.R.




Commenta con Facebook