• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Il punto di CM.IT > IL PUNTO DI CM.IT - Serie A, disastri e infortuni: il precampionato da incubo delle big

IL PUNTO DI CM.IT - Serie A, disastri e infortuni: il precampionato da incubo delle big

Le amichevoli 'infelici' delle nostre squadre top: fra le 'sette sorelle' se la passa bene solo la Fiorentina


Roberto Mancini (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

05/08/2015 10:25

PUNTO CM.IT AMICHEVOLI ESTIVE / NAPOLI - Calcio d'estate: io vado al mare, voi che fate? Max Gazzè e Niccolò Fabi snobberebbero così le amichevoli estive, che ormai sembrano sempre più un pretesto per non spegnere il fuoco della polemica e sempre meno un'occasione per non perdere lo smalto. Tra improbabili big match esotici e sgambatelle da dopolavoro, le partite giocate dalle squadre di Serie A ci servono per conoscere i nuovi arrivati e trarre qualche indicazione in vista della stagione che verrà. Al netto di infortuni e chiacchiere da bar, ecco come se la passano le big italiane. A patto di prendere tutto con le molle, attenzione, altrimenti il rischio di far primavera da una rondine è enorme. 

DIFESE DA INCUBO - C'è da dire che in questo momento il piatto piange un po' per tutte, ovviamente con chi se la passa peggio e chi un po' meglio. Agrodolce e per certi versi simile il precampionato di Milan e Napoli, con attacco da favola e difesa da registrare, con i rossoneri che avevano fatto bene in Cina e si sono sciolti al ritorno in Europa. Fra gli azzurri spicca il rendimento mai così alto di Insigne ma c'è un caso Gabbiadini all'orizzonte, i rossoneri sorridono per la coppia Bacca-Luiz Adriano. Ma è in difesa che il piatto piange. Mercato in divenire, reparti da registrare, Mihajlovic e Sarri devono avere un occhio di riguardo per la retroguardia. Bayern e Nizza (!) sono due campanelli d'allarme che non devono indurre al suicidio ma una piccola lampadina dovrebbero accenderla. 

INFORTUNI E DISASTRI, ROAD TO SUPERCOPPA - Doppia batosta per la nuova Juventus che sta ancora cercando gli automatismi, come dimostrano i due gol presi sia dal Borussia Dortmund che dal Marsiglia. Ma sono gli infortuni ad allarmare Allegri: lo stop di Khedira impone il ritorno sul mercato per il centrocampo, ma la difesa non se la passa meglio: con Chiellini e Barzagli out va gestito bene l'impegno di Supercoppa con la Lazio. E in attacco si è appena fermato Morata... Pioli comunque non se la passa meglio: in un calciomercato in cui gli acquisti migliori sono stati le conferme (basterà?) di Biglia e Anderson, letteralmente disastrosa è stata la preparazione al big match: quattro sconfitte consecutive con squadre tutt'altro che irresistibili, buon'ultima quella col Mainz. Un bel rebus in vista del confronto che varrà il primo trofeo stagionale. 

TOP E FLOP: FIORENTINA E INTER - Chi se la passa benone è la Fiorentina di Paulo Sousa. Sconfitta spettacolare col PSG, vittoria ai rigori col Benfica, trionfo con i freschi tricampeones del Barcellona, che ora affronteranno la Roma, altro club che ha deluso ma che è da rivedere a mercato ultimato: Szczesny, Dzeko, Salah e i terzini valgono bene un giudizio sospeso. Tornando alla Viola, ottime notizie soprattutto dall'attacco, dove Rossi sembra in ripresa ma anche Bernardeschi e Babacar fanno ben sperare. Con una campagna acquisti ancora incerta, le notizie migliori vengono da chi c'era già. Semplicemente disastrosa invece l'Inter: partendo dal ko nel derby col Milan fino ad arrivare al Galatasaray, Mancini sembra in alto mare, fra meccanismi inceppati ed esuberi di rosa. Ok che le avversarie erano tutte di un certo livello, ma perderne 4 su 4 senza mai segnare non fa piacere a nessuno. Neanche d'estate.




Commenta con Facebook