• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Spagna > Barcellona-Roma, Luis Enrique: "In giallorosso esperienza importante. Volevo restare"

Barcellona-Roma, Luis Enrique: "In giallorosso esperienza importante. Volevo restare"

Il tecnico blaugrana parla in conferenza stampa alla vigilia del trofeo Gamper


Luis Enrique ©Getty Images
Bruno De Santis

04/08/2015 12:49

BARCELLONA ROMA LUIS ENRIQUE CONFERENZA / BARCELLONA (Spagna) - Nella conferenza stampa alla vigilia di Barcellona-Roma, sfida valida per il trofeo 'Gamper', Luis Enrique parla anche della sua esperienza in giallorosso e le sue parole rientrano nelle news Roma di giornata. 

Il tecnico spagnolo torna all'anno trascorso nella Capitale: "Fu un anno che mi ha fatto crescere, nonostante tutti pensino il contrario. E' stato il mio quarto anno come allenatore e sono molto contento di come mi accolsero in un anno di cambiamento totale. I calciatori erano ben preparati, il club era cosciente delle difficoltà e i tifosi ci sono stati sempre al fianco. Ricordo con piacere quell'anno, mi sarebbe piaciuto restare più a lungo". 

Sulla prossima stagione dei giallorossi, l'allenatore catalano afferma: "Ho visto le partite del pre-campionato e hanno possibilità di vincere lo scudetto. La Juventus sarà sempre lì, nonostante le cessioni di Tevez, Pirlo e Vidal: hanno fatto comunque un buon mercato. Ci sono anche Inter, Milan e Lazio, ma spero che il tricolore lo vinca la Roma".

Archiviata la parentesi legata alla Roma, Luis Enrique parla della sfida: "Difficilmente metterò in campo la formazione della Supercoppa, ora l'importante è far mettere minuti nelle gambe ai calciatori. Il risultato non mi preoccupa molto, anche se mi piacerebbe vincere il Gamper così come tutte le partite. La priorità però in questo momento è un'altra". 

Inevitabile un accenno al calciomercato con la situazione Pedro: "Non è il momento di pensare a queste cose, quando succederà qualcosa vedremo di trovare la soluzione. Io voglio che resti". 

Si parla anche delle condizioni di Neymar e Messi: "Si sono allenati e non partono da zero. Sono arrivati sorprendentemente bene, sono molto soddisfatto per la professionalità che hanno dimostrato: sono consapevoli di ciò che è in gioco tra una settimana. Giocheranno qualche minuto". 

 




Commenta con Facebook