• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Donadoni: "Occhio all'Inter. Mi sarebbe piaciuto allenare la Fiorentina"

Serie A, Donadoni: "Occhio all'Inter. Mi sarebbe piaciuto allenare la Fiorentina"

L'ex tecnico del Parma dà i giudizi sulle squadre italiane


Roberto Donadoni (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

30/07/2015 09:40

CALCIOMERCATO SERIE A INTERVISTA A ROBERTO DONADONI SU GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - 'La Gazzetta dello Sport' propone oggi una lunga intervista all'ex allenatore del Parma Roberto Donadoni, che commenta le ultime news Serie A con uno sguardo anche al calciomercato.

IL PARMA - "Guido Barilla è l’uomo giusto per iniziare una nuova storia. Il Parma meritava di essere iscritto in una categoria superiore. È stata un’esperienza unica a livello umano. Spero che quello che abbiamo passato io e i miei giocatori serva a qualcosa. Una simile vergogna non deve capitare più".

LA JUVENTUS - "La Juve resta la favorita per lo Scudetto ma non sarà facile dimenticare Pirlo, Tevez e Vidal. I dirigenti hanno fatto una scelta coraggiosa, la Juve sta insegnando a tutti. E se non dovesse conquistare il quinto scudetto di fila, con i vari Dybala, Morata, Zaza, Rugani, Coman ne vincerà comunque tanti nei prossimi anni".

IL MILAN - "Mi piace il progetto di ripartire da giovani come Bertolacci, Bacca, Bonaventura. Poi, però, leggo che potrebbe arrivare Ibrahimovic e allora non capisco più. Rivedo il solito tentativo di salvare capra e cavoli. Ma è così difficile dire ai tifosi che per aprire un nuovo ciclo vincente serve un po’ di tempo?".

L'INTER - "L'Inter reciterà un ruolo importante perché, non partecipando alle Coppe, Mancini avrà il tempo per mettere insieme vecchi e nuovi".

IL NAPOLI - "Farò il tifo per Sarri, si meritava questa occasione. La sua storia è un bel messaggio per noi allenatori. Si può arrivare a una panchina nobile partendo dal basso".

LA LAZIO E LA ROMA - "Mi auguro che la Lazio approdi in Champions League. Nella Roma leggo tanta voglia di riscatto, Garcia ha una rosa importante".

LA FIORENTINA - "Mi sarebbe enormemente piaciuto allenare i viola. Hanno scelto Sousa, la seguirò con simpatia".

FUTURO - "Lo confesso, non pensavo di restare disoccupato. Ho avuto qualche offerta dall’estero ma avrei dovuto lasciare a casa il mio staff. Non me la sono sentita di prendermi un ricco assegno e voltare le spalle ai compagni di viaggio".

 




Commenta con Facebook