• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, le maglie del destino: la 7 di Morrison e la 10 di Anderson per spiccare il volo

Lazio, le maglie del destino: la 7 di Morrison e la 10 di Anderson per spiccare il volo

Questi due numeri hanno avuto grande significato nella storia recente biancoceleste


Ravel Morrison su Instagram

24/07/2015 17:13

LAZIO NUMERI MAGLIA MORRISON FELIPE ANDERSON / ROMA - Le nuove scommesse della Lazio 2015-16 si riassumono nella decisione di cambiare due numeri di maglia pesanti. Felipe Anderson è passato dalla casacca numero 7 alla mitica 10, mentre il più interessante innesto del calciomercato fino ad oggi, Ravel Morrison, ha abbandonato la 4 per prendere proprio la 7 lasciata vacante dal brasiliano. Nella storia recente di questi numeri si legge la doppia scommessa che potrebbe trasformare la prossima stagione in un successo o in un'annata sotto tono: è proprio questo cambio di maglie importanti l'argomento che più di tutti sta tenendo banco tra le ultime news Lazio.

Negli ultimi anni la 10 della Lazio ha avuto un padrone su tutti: Mauro Zarate. Al primo anno in biancoceleste fece vedere grandi cose, poi non seppe confermarsi. La 10 passò quindi sulle spalle di Ederson Honorato Campos, che tecnicamente prometteva grandi cose ma che ha giocato pochissimo per gli infortuni. Ora Felipe Anderson, dopo un anno davvero convincente, è chiamato a 'spezzare' la maledizione e imporsi per la seconda stagione consecutiva ad alti livelli.

La storia della 7 si lega principalmente proprio a Felipe Anderson. Il talento brasiliano ha fatto infiammare i tifosi, specialmente i più giovani, e allo stadio la sua maglia è diventata la più indossata di tutte dopo essere stato atteso a lungo come talento che non riusciva a compiersi. Ora per il centrocampista inglese si auspica una storia simile: dopo anni in cui le sue qualità hanno faticato a emergere, chissà che proprio con questa maglia non riesca finalmente a far vedere a tutti cosa è in grado di fare. Dalla 7 alla 10, il futuro di questa baby Lazio passa dalle sue scommesse. Tutte ancora da vincere.

M.T.

 




Commenta con Facebook