• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, Valdifiori: "Pressione? E' chiaro, siamo qui per vincere. Primi giorni bellissimi"

Napoli, Valdifiori: "Pressione? E' chiaro, siamo qui per vincere. Primi giorni bellissimi"

Il regista arrivato dall'Empoli si è detto entusiasta per la nuova stagione con la maglia azzurra


Mirko Valdifiori (Getty Images)

24/07/2015 15:54

NAPOLI INTERVISTA VALDIFIORI EMPOLI / DIMARO - E' arrivato dall'Empoli da poche settimane di calciomercato, ma Mirko Valdifiori ha già le idee chiare e sa quello che vuole raggiungere con la nuova maglia del Napoli. Il centrocampista, fedelissimo di mister Sarri, sarà il faro del centrocampo partenopeo dopo una prima annata in Serie A davvero esaltante e le molte voci che lo hanno accostato anche a Milan e Fiorentina. Il regista è stato intervistato da 'Radio Kiss Kiss Napoli' ed ha toccato vari argomenti: accoglienza, obiettivi, modelli, facendo il punto sulle News Napoli: "Essere arrivato in Nazionale ed in un grande club come questo mi riempie assolutamente di orgoglio. Aurelio De Laurentiis mi seguiva già dal mese di marzo, ben prima che fosse scelto Sarri come nuovo allenatore. Ho fatto tanta gavetta per arrivare fino a qui, partendo dalle serie minori sino al massimo campionato ed è normale che adesso senta un po' di pressione: d'altronde siamo a Napoli e qui si gioca per vincere".

I primi giorni nel ritiro sono stati positivi, tra il calore dei nuovi tifosi ed il contatto con lo spogliatoio: "Reina ed Albiol mi hanno fatto cantare sul palco. Sta vivendo un'esperienza davvero molto bello e lo devo anche ai miei nuovi compagni, con i quali mi sento a mio completo agio". Poi si passa al campo ed ai metodi del tecnico degli azzurri che lui già conosce molto bene: "Siamo un gruppo di persone intelligenti ed il mister l'ha già capito. Noi accontentiamo le sue richieste, ma ci divertiamo noi stessi, perché questo è il suo gioco. Quello fatto in Toscana darà i suoi frutti anche qui, ne sono assolutamente certo. Nel complesso sia un centrocampo di valore, non ci sono solamente Allan ed Hamsik, ma anche le alternative sono di livello".

In chiusura un aspetto più personale: "Il modello è sempre stato Andrea Pirlo e sono dispiaciuto che se ne sia andato dal nostro campionato. E' lui il migliore al mondo nel mio ruolo. Il numero? Ho scelto il 16 perché il 6 è già sulle spalle di De Guzman".

 




Commenta con Facebook