• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, Lotito abbassa il monte ingaggi: pro e contro della sua filosofia

Calciomercato Lazio, Lotito abbassa il monte ingaggi: pro e contro della sua filosofia

I biancocelesti pagheranno stipendi ridotti rispetto alla stagione precedente


Claudio Lotito ©Getty Images

20/07/2015 17:44

CALCIOMERCATO LAZIO LOTITO INGAGGI STIPENDI / ROMA - La Lazio sta abbattendo il monte ingaggi. Complici le nuove rose a 25 giocatori, i biancocelesti quest'estate stanno rinunciando a diversi calciatori che hanno influito pesantemente sui bilanci degli ultimi anni. Dal libro paga di Lotito sono già andati via ingaggi importanti come quelli di Sculli, Mauri, Ledesma e Ciani, ma a breve potrebbero salutare anche Ederson e Cana, rispettivamente il secondo e il terzo calciatore meglio pagati dai biancocelesti.

I nuovi innesti, per giunta, sono giovani e percepiscono cifre certamente inferiori: basti pensare a Ravel Morrison, a Wesley Hoedt e a Patric, più i possibili prossimi innesti di Ricardo Kishna e Sergej Milinkovic-Savic. La Lazio sta arricchendo il talento, ma rinuncia anche all'esperienza per abbassare l'età media e, conseguentemente, poter sottoscrivere contratti a cifre ben più moderati degli Cana e degli Ederson.

Una scelta che porterà benefici economici, ma che presenta diversi rischi: su tutti la minore esperienza collettiva della squadra (pur guidata da Miro Klose). Certo, qui entra in ballo uno degli slogan più cari a Lotito: "Bisogna abbandonare l'enfatizzazione del 'più spendi e più vinci'". Lui lo sta facendo, in controtendenza rispetto alle altre big italiane. Tra un anno se ne vedranno i risultati.

M.T.

 




Commenta con Facebook