• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie B > Scandalo Catania, Pulvirenti: "In due occasioni sono stato truffato. Delli Carri..."

Scandalo Catania, Pulvirenti: "In due occasioni sono stato truffato. Delli Carri..."

L'ex presidente degli etnei ha parlato in conferenza stampa


Antonino Pulvirenti (Getty Images)

20/07/2015 17:14

SCANDALO CATANIA PULVIRENTI CONFERENZA / CATANIA - Antonino Pulvirenti va all'attacco: l'ex presidente del Catania, coinvolto nell'indagine della Procura del capoluogo siciliano 'I Treni del gol', parla in conferenza stampa. 

Le sue dichiarazioni sono destinate a far discutere: "La società è in vendita, giovedì vedrò l'assessore Girlando. Non c'è stato nessun contatto con Lo Monaco e nessun sceicco si è fatto avanti: silenzio totale, c'è solo l'incontro con l'assessore". 

"Ultimamente ero minacciato di morte, con lettere pesanti: non ero sereno e per questo ho agito sbagliando. Forse dovevo essere più forte ma non ne sono stato capace. Senza le intercettazioni telefoniche non avrei lasciato il club. La radiazione dal punto di vista sportivo la ritengo una sanzione eccessiva". 

Parlando dell'inchiesta, Pulvirenti afferma: "Ho provato a cambiare i risultati del Catania ma in due occasioni sono stato truffato. Non ci sono riscontri che miei tentativi hanno portato ad effetti positivi per la squadra. E' stato Delli Carri a propormi questa modalità di agire, le altre persone non le ho mai incontrate". 

Su Cosentino, invece, l'ex numero uno del Catania afferma: "Non è stata una risorsa per il club, lo dicono i risultati. possibile che non sapesse nulla riguardo alla vicenda delle partite". 

B.D.S.

 




Commenta con Facebook