• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, da Goetze a Draxler: le sette scelte di Marotta per il trequartista

Calciomercato Juventus, da Goetze a Draxler: le sette scelte di Marotta per il trequartista

Isco, Oezil, Cuadrado, David Silva ed Oscar: Allegri sfoglia la margherita. In attesa della cessione di Vidal


Mario Götze ©Getty Images
Marco Di Federico

20/07/2015 13:00

CALCIOMERCATO JUVENTUS ALLEGRI DRAXLER GOETZE OSCAR ISCO / TORINO - Obiettivo trequartista. É questo l'ultimo tassello che manca alla Juventus 2015/16, che oggi prenderà ufficialmente il via dopo l'arrivo ieri di tutti gli ultimi nazionali. Perché se la ricerca del terzino sinistro viene considerata importante in questa sessione del calciomercato ma non decisiva - visto che in rosa ci sono comunque ad oggi De Ceglie, Evra ed Asamoah - quella del "numero 10" è invece da tempo stata messa da Allegri in cima alla lista del calciomercato Juventus. E lo è ancora di più adesso, visto che Arturo Vidal è vicinissimo al trasferimento al Bayern Monaco. Il solo Pereyra non può bastare per una squadra che punta a ripetere l'eccezionale stagione appena conclusa: serve un rinforzo, un vero top-player per il 4-3-1-2 di Allegri. Da Goetze ad Isco, passando per Draxler, Oezil ed Oscar, fino alle soluzioni David Silva e Cuadrado, vediamo tutti quelli che sono i trequartisti ad oggi nel mirino del calciomercato Juventus.

DOPO KHEDIRA NEL MIRINO GOETZE, OEZIL E DRAXLER PER UNA JUVENTUS IN SALSA TEDESCA

Sono i nomi che per ultimi hanno fatto capolino sul taccuino di Beppe Marotta, ma quelli di Mario Goetze e Julian Draxler sono al momento anche quelli sui quali si sta lavorando con maggiore convinzione. Il prescelto è il 23enne del Bayern Monaco, autore del gol decisivo nella finale mondiale tra Germania ed Argentina, che pensava ad una stagione più da protagonista dopo avere regalato il quarto titolo della sua storia ai teutonici. Ed invece il rapporto con Pep Guardiola non è mai del tutto decollato: ieri il tecnico catalano ha stoppato la partenza di Goetze, dopo che era stato lo stesso calciatore ad aprire le porte alla Juventus. Dal canto suo la 'Vecchia Signora' si è già portata avanti con il lavoro, offrendo a Goetze un quinquennale da 6 milioni di euro (più bonus) a stagione. Due sono le soluzioni all'affare che la Juve ha in mente: la prima è quella di un prestito biennale oneroso, con obbligo di riscatto e diritto di controriscatto in favore del Bayern Monaco; la seconda è il diritto di ricompra per i bavaresi, la stessa formula utilizzata con il Real Madrid per Alvaro Morata. Per Draxler, sotto contratto fino al 2018 con lo Schalke 04, il problema sta tutto nelle richieste del club di Gelsenkirchen, che non sembra intenzionato a trattare per il 21enne sulla base del prestito gratuito con diritto di riscatto legato alle presenze. Sempre in tema di calciatori tedeschi, non è ancora abbandonata la pista che porta a Mesut Oezil, nonostante Wenger ne abbia bloccato la partenza: a spingerlo in bianconero c'è altresì la grande amicizia che lo lega al connazionale Sami Khedira, da poco sbarcato a Torino.

IL PIANO B DELLA JUVENTUS PORTA AL CHELSEA, DOVE CI SONO CUADRADO ED OSCAR. MA OCCHIO AGLI SPAGNOLI ISCO E SILVA

Nella lista di Marotta c'è poi un poker di nomi che sembra riduttivo definire 'alternativi'. Perché si tratta di quattro campioni che farebbero le fortune di qualsiasi club. Dal brasiliano che i 'Blues non vogliono cedere per meno di 40 milioni di euro: Oscar, stoppato a Londra anche dall'agente Joorabchian. Sempre al Chelsea gioca Cuadrado, che non è un vero trequartista ma che potrebbe garantire ampie soluzioni tattiche ad Allegri: se dovesse arrivare Pedrito, sarebbe libero di andare. Ma per la Juve è ad oggi solo un colpo last-minute. Non lo è invece Isco, 22enne del Real Madrid con una clausola rescissoria da 150 milioni di euro, ma per il quale 'basterebbero' gli stessi 40 milioni ch servono per Oscar. Troppi, al momento. Anche con la cessione di Vidal. Meno ne servirebbero forse per David Silva, chiuso dall'arrivo di Sterling ed il cui nome nome era già stato accostato alla Juventus nei giorni scorsi nell'ambito dell'operazione Paul Pogba-Manchester City.




Commenta con Facebook