• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Marchetti > L'Editoriale di Marchetti - Inter, ancora lavori in corso: obiettivi, intrighi e sorprese

L'Editoriale di Marchetti - Inter, ancora lavori in corso: obiettivi, intrighi e sorprese

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di Sky Sport 24


Luca Marchetti
Luca Marchetti (@LucaMarchetti)

10/07/2015 11:02

EDITORIALE MARCHETTI CALCIOMERCATO INTER JOVETIC SALAH PERISIC MANCINI / MILANO - Mancini avrebbe voluto l'attaccante esterno per questa settimana. Siamo a venerdì, Ausilio è già salito in ritiro e tutto slitta alla prossima settimana. Ma questo non significa che non si stia lavorando per accontentare al 100% l'allenatore nerazzurro.

In avanti intanto ieri l'Inter ha incassato il sì di Jovetic. O lui o Salah, su questo ormai non ci sono dubbi. E probabilmente bisognerà aspettare ancora qualche giorno per capire bene cosa succederà con l'egiziano. L'Inter avrà la pazienza di aspettare di risolvere una delle liti più roventi dell'estate (cercando soprattutto di non rimanere poi eventualmente scottata dalle pendenze legali) oppure preferisce riportare in Italia comunque un ex viola? Questo il quesito alla base del duello.

Su Perisic pochi dubbi. Martedì potrebbe essere giornata giusta. Intanto c'è l'intesa di massima con il Wolfsburg per il trasferimento a titolo definitivo e non più prestito con obbligo. E in questo sicuramente aiuterà la possibile cessione di Shaqiri allo Schalke. L'interesse dei tedeschi c'è, il prezzo pure: 16+2. E forse questa destinazione è più gradita dello Stoke. Poi toccherà al centrocampista. La priorità - come ha detto anche Fassone - è l'attaccante. Ma lì in mezzo pure qualcosa serve. Melo rimane in naftalina, Mario Suarez è quello più adatto. Ma per arrivarci c'è anche bisogno di sfoltire.

Poteva mancare la difesa? E poteva mancare il solito intrigo? Eccone due al prezzo di uno. Zukanovic è da mesi che sta parlando con l'Inter. Accordo fra società, non accordo fra società. Poi Schelotto che non trova l'accordo. Si inserisce allora la Samp. Sorpassi e controsorpassi. Alla fine la Samp sembra spuntarla. Accordo totale con il Chievo: Cacciatore nell'operazione. Tutto fatto? Macché... Perché Zukanovic vuole andare all'Inter, solo Inter nient'altro che Inter. E blocca tutto. Dando la possibilità all'Inter di rimettersi a parlare con il Chievo e a Schelotto di essere convinto dai gialloblu. Come andrà a finire? In certi casi la volontà del giocatore è decisiva.

E poi c'è il caso Alvarez. Era al Sunderland, in prestito con diritto di riscatto fissato a 11 milioni di euro che sarebbe diventato obbligo nel caso in cui il club inglese si fosse salvato. Fatto sta che gli inglesi non hanno riscattato l'argentino che però non è stato né convocato dall'Inter né tantomento dal Sunderland. Per i nerazzurri non ci sono dubbi: il giocatore deve rimanere in Premier, ma il Sunderland non intende acquistarlo. Si andrà per forza a giudizio. Ennesimo giallo. A tinte nerazzurre.




Commenta con Facebook