• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, da Romero a Bruno Peres: tutti gli obiettivi per la difesa

Calciomercato Roma, da Romero a Bruno Peres: tutti gli obiettivi per la difesa

I giallorossi cercano un portiere e due terzini mentre è in bilico il futuro di Romagnoli


Romero (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

07/07/2015 12:30

CALCIOMERCATO ROMA ROMERO MAXI PEREIRA ROMAGNOLI/ ROMA - La nuova Roma di Rudi Garcia ha iniziato la lunga marcia verso la prossima stagione con il ritiro di Pinzolo. Giallorossi agli ordini del tecnico francese che aspetta ancora i rinforzi giusti per colmare il gap con la Juventus campione d'Italia. Preso Iago Falque, Walter Sabatini lavora su più fronti per consegnare a Garcia una squadra sempre più competitiva. Dzeko è il sogno - nemmeno tanto velato - per l'attacco, ma c'è una difesa da risistemare a cominciare dal portiere fino ad arrivare ai terzini. Da Romero a Begovic, passando per Baba, Maxi Pereira, Bruno Peres e Darmian, vediamo tutti gli obiettivi di calciomercato della Roma per la difesa.

PORTIERE: ROMERO, BEGOVIC E L'IPOTESI SIRIGU

Walter Sabatini lo aveva annunciato prima del termine della scorsa stagione: alla Roma arriverà un altro portiere: affiancherà Morgan De Sanctis, il titolare degli ultimi due anni, per dar vita ad una sana competizione e magari togliergli il posto di numero uno. Tante le piste seguite dal Ds giallorosso: la più calda, negli ultimi giorni, porta a Sergio Romero. L'argentino è svincolato dopo la fine del contratto che lo legava alla Sampdoria ed è pronto a rimettersi in gioco in una piazza importante come quella capitolina. Romero è l'alternativa ad Asmir Begovic, forte estremo difensore bosniaco dello Stoke City. La Roma corteggia Begovic da tempo, Sabatini era pronto a chiudere l'affare ma è subentrato prepotentemente il Chelsea che vuole il bosniaco come sostituto di Cech ceduto all'Arsenal. Da non sottovalutare l'ipotesi Sirigu, portiere sempre gradito dalle parti di Trigoria: il Paris Saint-Germain vuole puntare su Kevin Trapp dell'Eintracht Francoforte. L'arrivo del tedesco a Parigi potrebbe aprire alla partenza di Sirigu, scenario che farebbe dell'ex Palermo un serio obiettivo del calciomercato Roma.

TERZINI: SOGNO DARMIAN, OBIETTIVI BRUNO PERES E BABA

Oltre al portiere, la Roma ha bisogno di un 'lifting' sulle corsie laterali del pacchetto arretrato, forse il vero tallone d'Achille della rosa che ha chiuso per la seconda volta consecutiva il campionato al secondo posto. Maicon è un'incognita così come Balzaretti; Cholevas è stato ceduto al Watford, Ashley Cole è svincolato. Urgono rinforzi su entrambe le fasce. Il sogno di chiama Matteo Darmian, ma è difficile arrivare al terzino destro che il Torino valuta 20 milioni di euro e per il quale il Manchester United ne ha già offerti 15. L'ideale per la fascia destra sarebbe il compagno di squadra Bruno Peres: il suo procuratore ha già aperto alla partenza. I contatti tra la Roma e Bruno Peres continuano: Sabatini lo vuole fortemente e al momento, è in vantaggio sulle concorrenti, ammesso che Cairo decida di privarsene. A destra, le possibili alternative sono Maxi Pereira, vicino al Porto dopo aver rifiutato l'offerta di rinnovo col Benfica, e Vrsaljko, croato del Sassuolo finito sulla lista della spesa del Napoli. A sinistra, invece, la prima scelta è Baba dell'Augsburg: i giallorossi hanno già trovato l'accordo col giocatore e cercano di chiudere in fretta col club tedesco: l'offerta è di 13 milioni di euro, mentre la richiesta è di 18.

CENTRALI: IN BILICO IL FUTURO DI ROMAGNOLI

Detto che quella di usare Alessandro Florenzi come terzino destro, è una soluzione ancora molto gradita a Rudi Garcia, c'è ancora da sistemare la situazione legata di difensori centrali, con Manolas e Yanga Mbiwa come punti fermi. Rispetto ad un anno fa, il tecnico francese ha un Astori in meno ma un Castan in più: dopo essere guarito dal cavernoma, il brasiliano ha ottenuto l'idoneità sportiva per tornare a giocare si candida seriamente come 'nuovo' acquisto per la difesa della Roma. Tutto da scrivere, invece, il futuro di Alessio Romagnoli, tornato alla base dopo l'ottima esperienza vissuta in prestito alla Sampdoria. La Roma vorrebbe tenerlo, ma il giocatore non è convinto al cento per cento di restare in giallorosso ed ha già ricevuto diverse offerte. Il Milan è in pole-position, il Napoli in seconda fila. I rossoneri sarebbero pronti a mettere sul piatto 15 milioni di euro, offerta ritenuta troppo bassa dalla Roma. A Trigoria valutano il cartellino di Romagnoli, uno dei migliori prospetti di tutto il panorama italiano, almeno 30 milioni di euro, ma potrebbero abbassare le pretese di fronte ad un'offerta di 25. Nel caso in cui dovesse partire Romagnoli, la Roma potrebbe tornare sul calciomercato e cercare un altro centrale per completare il reparto difensivo e dare l'assalto ad una nuova stagione da prima antagonista della Juventus.




Commenta con Facebook