• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > FOTO e VIDEO CM.IT - Lazio, Ledesma: "Un altro anno così non avrei resistito"

FOTO e VIDEO CM.IT - Lazio, Ledesma: "Un altro anno così non avrei resistito"

Conferenza di saluto del centrocampista argentino che spiega i motivi dell'addio


1 di 2
Ledesma in conferenza stampa (Calciomercato.it)
La conferenza di Ledesma (Calciomercato.it)
dall'inviato Valerio Cassetta

03/07/2015 19:30

FOTO CM.IT LAZIO LEDESMA SALUTO / ROMA - Christian Ledesma saluta la Lazio: dopo nove anni di militanza biancoceleste, il centrocampista argentino ha deciso di lasciare la società e andare alla ricerca di nuovi stimoli. Il calciatore ha tenuto una conferenza stampa all'hotel de Russie nella quale ha spiegato il perché della sua decisione. "Nove anni qui valgono il doppio - le parole di Ledesma -. Il ricordo più bello è l'affetto della gente. A Lotito ho spiegato che un altro anno così non avrei resistito, voglio giocare. Lui ha capito. Futuro? Dopo nove anni qui sarà difficile giocare in Italia con un'altra maglia. Estero? Deciderò con la mia famiglia". 

CHIAREZZA - Ledesma continua: "Questo anno è mancata chiarezza. Non ero preso in considerazione dal punto di vista tecnico, ma non mi è stato detto come stavano le cose. Non giocavo nemmeno quando mancavano 5 giocatori. I miei compagni? Ho un grande rapporto con tanti giocatori: Rocchi, Kolarov, Pandev e Scaloni. Non voglio fare un nome. Rapporto con allenatori? Ho conosciuto Delio Rossi prima di venire qui, quindi non fa testo. Sono legato anche a Reja. Con Petkovic ho avuto buon rapporto. Ho ricevuto tanto affetto quanto sono stato messo fuori squadra".

RINNOVO - "Quando ho rinnovato il contratto anni fa, mi sono seduto e ho detto a Lotito: 'voglio rimanere, se lei non mi vuole,me ne vado'. Ci siamo accordati in 5 minuti. La Lazialità ti accompagna sotto braccio. Riconosco un romanista da come parla (ride, ndr)".

SENSAZIONI - "L'affetto della gente rimane, ma sono un po' rammaricato. Da quando ho parlato con Pioli lo scorso anno ad Auronzo ho capito che sarebbe stato un anno duro, non sono un ragazzino, capisco perché vengono dette certe parole. Mi sono reso conto di non poter fare un altro anno così, senza giocare. Tare? Non c'e mai stato nessun rapporto personale: né da giocatore nè da dirigente. Lotito mi ha detto che per me le porte saranno sempre aperte. In un futuro mi piacerebbe allenare i bambini".

SALUTI - "Volevo ringraziare tutti i compagni che mi hanno voluto salutare. Sono rimasto sorpreso dai messaggi di Onazi e Keita perché gli ho rotto così tanto le pa..e per gli orecchini e per gli allenamenti che non me lo aspettavo. È solo un arrivederci, forza Lazio".

GUARDA IL VIDEO

 




Commenta con Facebook