• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Roma, Dzeko: un centravanti internazionale per Garcia

TATTICA DEL MERCATO - Roma, Dzeko: un centravanti internazionale per Garcia

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sull'attaccante del Manchester City


Edin Dzeko (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

01/07/2015 14:30

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO ROMA DZEKO MANCHESTER CITY GARCIA / ROMA - Uno degli obiettivi principali del calciomercato Roma è quello di regalare a Rudi Garcia un centravanti di spessore internazionale da alternare a Francesco Totti durante la stagione, sia per cingere d'assedio lo strapotere della Juventus in campionato che fare più strada possibile in Champions League. Il bosniaco Edin Dzeko del Manchester City è uno degli degli obiettivi di mercato più caldi per l'attacco della Roma in questo momento. L'ostacolo per Dzeko è rappresentato dall'ingaggio ma c'è moderata fiducia e i contatti sono continui, come riportato in esclusiva da Calciomercato.it. Conosciamo meglio il giocatore attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI EDIN DZEKO, OBIETTIVO DELLA ROMA PER L'ATTACCO

Edin Dzeko nasce a Sarajevo, in Bosnia (all'epoca ancora Jugoslavia) il 17 marzo 1986. Sin da bambino è costretto a spostarsi frequentemente insieme alla famiglia per fuggire dagli orrori della guerra che insanguina i Balcani. Entra nel settore giovanile dello Zeljeznicar con cui gioca in prima squadra tra il 2003 e il 2005 anno in cui arriva in Repubblica Ceca. Viene infatti ingaggiato dal Teplice che lo presta all'Usti nad Labem. Rimane nell'est Europa fino al 2007 facendo intravedere buone cose e segnando un buon numero di gol senza però trovare continuità. Nell'estate 2007 si trasferisce al Wolfsburg, guidato in panchina da Felix Magath. La prima annata è positiva ma è dalla seconda che si assesta come uno dei centravanti più interessanti in Europa, vincendo anche la Bundesliga da protagonista. L'avventura con i 'Lupi' termina nel gennaio 2011 dopo 85 gol in 142 partite. Viene acquistato dal Manchester City allenato da Roberto Mancini. Dzeko gioca 4 stagioni e mezzo vincendo due campionati, una Fa Cup, una Coppa di Lega e un Community Shield ma senza mai avere la totale fiducia della società e dello staff tecnico, finendo spesso anche in panchina.

Dzeko ha esordito con la maglia della Bosnia nel 2007 e ha raccolto 72 presenze e 42 gol, che ne fanno il miglior marcatore di sempre. Ha anche preso parte al Mondiale in Brasile nel 2014, segnando il primo gol della propria Nazionale nella manifestazione.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI EDIN DZEKO

Alto 1,93 per 85 kg, fisico longilineo ed atletico, ambidestro. Dzeko è senza dubbio uno dei centravanti più affidabili del panorama europeo, anche se vive un momento particolare della propria carriera. Il suo ruolo naturale è, appunto, quello di attaccante puro, unico terminale offensivo della propria squadra. Potentissimo fisicamente e anche piuttosto rapido, è bravo con i piedi (entrambi) e sa dribblare con facilità l'avversario. Segna in qualsiasi modo (di testa, di piede, di classe, d'astuzia) ed è molto intelligente dal punto di vista tattico, facendosi sempre trovare al posto giusto. Giocatore dinamico, ama anche dialogare con i compagni di squadra partecipando dunque in maniera attiva allo sviluppo della manovra offensiva. Giocatore con tantissima esperienza internazionale e ancora nel pieno della propria carriera e cerca il rilancio.


EDIN DZEKO E' ADATTO ALLA ROMA?

Tra tutti i profili sondati dalla Roma in questo calciomercato per il ruolo di attaccante, quello di Edin Dzeko è probabilmente il migliore. Il bosniaco infatti è un attaccante totale: garantisce gol in abbondanza ma sa aiutare la squadra a distendersi, sa dialogare con i compagni (elemento fondamentale per il gioco di Garcia) e sa aprire gli spazi con intelligenza favorendo così le mezze ali (Nainggolan e Pjanic potrebbero ringraziare). Giocatore di caratura internazionale e con tantissima esperienza, ha carisma e senso della leadership: caratteristiche utili per uno spogliatoio che si sta ricompattando dopo un'annata con diverse difficoltà. Ormai fuori dalle gerarchie nel Manchester City potrebbe essere un colpo di mercato davvero interessante.




Commenta con Facebook