• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > SOCCER FEVER - Top, Flop e uomini mercato della Week 17 della MLS

SOCCER FEVER - Top, Flop e uomini mercato della Week 17 della MLS

Calciomercato.it vi propone un focus sul calcio a stelle e strisce


Team of the Week 17 (Twitter)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

30/06/2015 17:05

SOCCER FEVER MLS WEEK 17 / ROMA - Appuntamento settimanale di Calciomercato.it che vi offre un approfondimento sulla week 17 della MLS, il massimo campionato statunitense con i top, i flop e gli uomini mercato, oltre alla top 11 della settimana.

La Week 17 della Mls ha offerto incroci interessanti, in quella che è stata denominata come 'Rivalry Week' per la concentrazione di derby. La corsa al Supporter's Shield vede ancora in vantaggio il D.C. United di Erick Thohir allenato da Ben Olsen. Vittoria di misura sul campo dei Chicago Fire (rete di Conor Doyle) e pareggio a reti bianche nella trasferta di Toronto. Crescono sempre di più i Vancouver Whitecaps di Carl Robinson che si impongono per 2-1 contro i New England Revolution mostrando un gioco brillante e tante soluzioni, anche dalla panchina. Rimanendo in ambito canadese, è Toronto a vincere il derby contro i Montreal Impact. Il 3-1 dei 'Reds' porta le firme illustri di Bradley, Altidore e Giovinco. Settimana da dimenticare invece per la squadra di Joey Saputo (proprietario del Bologna) che pareggia anche con i Philadelphia Union in una gara che avrebbe meritato di vincere. Raccolgono due sconfitte invece i Seattle Sounders di Sigi Schmid. Male a Philadelphia (1-0) e malissimo nel derby del nord-ovest contro i Portland Timbers (4-1). Questi ultimi si sono così ripresi (memorabile l'esultanza di un Adi 'boscaiolo' sotto la curva dei propri tifosi) dal 'cappotto' incassato dai Los Angeles Galaxy (5-0). I californiani di Bruce Arena sono usciti poi con le ossa rotte dal duello con i San José Earthquakes, vincitori per 3-1 grazie alla classe di di Perez. Momento d'oro per i New Tork Red Bulls di Jesse Marsch: successo di misura contro il Real Salt Lake e 3-1 senza appello (il risultato poteva essere ben più rotondo) nel 'nuovo' derby contro il New York City. I Colorado Rapids sprofondano sempre di più (2 sconfitte: Orlando e Sporting Kansas City). Quattro punti di platino per i Columbus Crew che hanno la meglio su New England e impattano con il Real Salt Lake: superati i Philadelphia Union per l'ultimo piazzamento play-off ad est. Il derby del Texas va al Dallas Fc che liquida gli Houston Dynamo, sfortunatissimi in occasione dell'autorete di Taylor.

TOP - In questa lunga settimana tanti i giocatori che sono saliti sugli scudi. New York sponda Red Bulls vede Wright-Phillips e Kljestan tornare protagonisti dopo la pessima prova contro Vancouver. Se il derby si tinge di rosso è merito loro. Ethan Finley è invece l'oro dei Columbus Crew. Nella vittoria con New England e nel pareggio col Real Salt Lake piazza la sua firma a caratteri cubitali con due assist vincenti ed un gol, di meglio non si poteva proprio fare. I Timbers ricorderanno a lungo il derby vinto per 4-1 contro i Seattle Sounders. Sugli scudi Darlington Nagbe, tutto parte da lui e quando c'è bisogno arriva anche la finalizzazione personale. Sempre in ambito di derby, impossibile non entrare nel merito di San José Earthquakes-Los Angeles Galaxy con i primi che vincono grazie soprattutto al piede fatato dell'argentino Matias Perez Garcia, che serve a Wondolowski (che azione!) e a Goodson palloni comodi comodi. Gli stessi Galaxy possono vantare un Juninho sontuoso in costruzione e realizzazione (due gol in due partite). Tra Toronto e Montreal a fare la differenza sono Sebastian Giovinco e Michael Bradley, semplicemente di un'altra categoria. Giornata positiva anche per Fabian Castillo, esterno offensivo di Dallas che fa impazzire la difesa di Houston. Menzione finale per C.J. Sapong e Kamara, centravanti vecchio stamp di Philadelphia e Columbus.


FLOP - Già la settimana scorsa avevamo parlato del voto insufficiente per alcuni arbitri. Questa settimana il cartellino 'nero' va a David Gantar che in New York Red Bulls-Real Salt Lake espelle Beltran e Phillips in maniera troppo frettolosa. Ciman e Soumaré sono autori di una prestazione da film horror nel derby tra Toronto e Montreal: Giovinco, Altidore e Bradley fanno quello che vogliono. Nel 5-0 dei Galaxy sui Timbers a spiccare in negativo sono il mediano Ridgewell e il folkloristico difensore centrale Borchers, mai all'altezza della situazione. L'autogol di Jermain Taylor degli Houston Dynamo sarà ricordato a lungo dai tifosi del Dallas Fc. I Columbus Crew si mangiano le mani: senza la clamorosa topica tra il portiere Clark e Pogatetz (con l'esperienza che ha non è perdonabile) forse i tre punti sarebbero arrivati. La maglia nera finale va ai Colorado Rapids: Cronin (autogol) e la sterilità del centravanti argentino Solignac sono il simbolo di una squadra che attraversa un periodo davvero negativo.


CONSIGLI DI MERCATO - Dei tanti Juninho visti nella storia calcio, quello dei Los Angeles Galaxy sembra poter ripercorrere le orme dei più famosi 'Paulista' e 'Pernambucano' che in Europa hanno lasciato il segno. Brasiliano dello stato di San Paolo, classe '89. Piccolo (1,73) ma solido centrocampista che sa sposare le due fasi in maniera davvero efficace. Bravo nell'interdizione e nella regia, si trova a suo agio anche come mezzala mettendo in mostra un timing d'inserimento davvero notevole. Arriva al gol molto spesso ed è il vero ago della bilancia del centrocampo dei Galaxy di Bruce Arena (non un allenatore qualunque). Dal Brasile è arrivato direttamente in California dove ha vinto 3 campionati. E' pronto per il salto di qualità in Europa, utile in un 4-3-3 oppure in un 4-2-3-1, non sarà facile portarlo via ad una delle franchigie più vincenti della Mls.


TOP 11 (4-4-2): Ousted (Vancouver Whitecaps);  Myers (Sporting Kansas City), Miazga (New York Red Bulls), Goodson (San José Earthquakes), Birnbaum (D.C.United); Finlay (Columbus Crew), Ulloa (FC Dallas), Juninho (Los Angeles Galaxy), Nagbe (Portland Timbers); Sapong (Philadelphia Union), Kamara (Columbus Crew). All. Marsch (New York Red Bulls)




Commenta con Facebook