• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus e Milan, José Mauri: grinta e classe a centrocampo

TATTICA DEL MERCATO - Juventus e Milan, José Mauri: grinta e classe a centrocampo

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul centrocampista svincolatosi dal Parma


Mauri, neo-milanista (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

24/06/2015 14:30

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO JUVENTUS MILAN PARMA JOSE' MAURI ALLEGRI MIHAJLOVIC/ ROMA - Il calciomercato dovrà ora tenere conto della vicenda riguardante il Parma, fallito e costretto a ripartire dalla Serie D. I giocatori ducali sono da considerarsi svincolati e possono rappresentare vere e proprie occasioni di mercato. L'argentino José Mauri è uno dei gioielli della rosa del Parma e piace tantissimo sia alla Juventus che al Milan. Calciomercato Juventus che, dunque, si incrocia con quello rossonero in una vera a propria sfida estiva che arriva dopo il duello Milan-Inter per Kondogbia. Conosciamo meglio il calciatore attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI JOSE' MAURI, OBIETTIVO DI JUVENTUS E MILAN PER IL CENTROCAMPO

José Augustìn Mauri nasce a Realicò, in Argentina, il 16 maggio 1996. Dopo una breve permanenza nel proprio paese si trasferisce in Italia (possiede la doppia cittadinanza) e si accasa al Parma che lo inserisce nel proprio vivaio. Nella squadra Primavera fa intravedere già le sue capacità tanto che Roberto Donadoni comincia a tenerlo d'occhio. Nella stagione 2013/2014 arriva infatti l'esordio in Coppa Italia (contro il Varese) e successivamente in Serie A, dove raccoglie due presenze. Le difficoltà economiche dei gialloblu gli spalancano le porte della prima squadra nell'estate del 2014. Mauri, infatti, è apprezzato da Donadoni e disputa una grande annata, a prescindere dall'esito sfortunato della stessa (retrocessione e fallimento). Ha collezionato 33 presenze in questo campionato, segnando anche due gol di cui uno pesantissimo nella vittoria casalinga contro la Juventus di Allegri. In possesso della doppia nazionalità, Mauri ha deciso di difendere i colori azzurri. Può vantare 6 presenze e 2 gol con la Nazionale under-17 di Bruno Tedino.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI JOSE' MAURI

Alto 1,69 per 63 kg, fisico compatto e brevilineo, destro naturale. Mauri è uno dei centrocampisti emergenti più interessanti offerti dalla nostra Serie A. Il suo ruolo naturale è quello di centrocampista centrale ma può giocare anche come mezzala in una mediana a tre, posizione nella quale si sta specializzando. Giocatore molto duttile a livello tattico (stupisce per disciplina e concentrazione) abbina un'ottima visione ad una grinta tipicamente sudamericana. Giocatore dinamico, abile con i piedi e con ottimi tempi di inserimenti. Prende parte in maniera attiva ad entrambe le fasi di gioco ed è molto generoso ma comunque in possesso di una tecnica di base interessante. Ha grande personalità nonostante l'età e sembra essere già pronto per il salto in una squadra importante. 

JOSE' MAURI E' UN GIOCATORE ADATTO A JUVENTUS E MILAN? 
 
Nonostante l'annata disastrosa per il Parma, José Mauri ha dimostrato di essere un giocatore davvero interessante sia per la giovane età che per le caratteristiche tecnico-tattiche. Sembra pronto per il salto in una big come la Juventus o il Milan che lo seguono con attenzione. Nella squadra bianconera di Allegri, però, rischierebbe di 'bruciarsi' vista la tanta concorrenza (Marchisio, Vidal, Pogba, Pirlo, Khedira, Sturaro, Pereyra, Padoin) anche se potrebbe fungere da jolly della mediana permettendo magari qualche cessione meno illustre. Nel Milan di Sinisa Mihajlovic invece potrebbe ritagliarsi uno spazio importante, portando grinta, classe e generosità in un reparto che quest'anno ha faticato molto. Si tratta di una vera occasione di mercato ed è da prendere senza troppi pensieri.




Commenta con Facebook