• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > SOCCER FEVER - Top, Flop e uomini mercato della Week 16 della Mls

SOCCER FEVER - Top, Flop e uomini mercato della Week 16 della Mls

Calciomercato.it vi propone un focus sul calcio a stelle e strisce


Team of the Week (Twitter)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

23/06/2015 15:40

SOCCER FEVER MLS WEEK 16 / ROMA - Appuntamento settimanale per Calciomercato.it che vi offre un approfondimento sulla week 16 della Mls, il massimo campionato statunitense con i top, i flop e gli uomini mercato, oltre alla top 11 della settimana.

La Week 16 della Mls regala emozioni e partite di grande intensità nonostante gli impegni di molte squadre nella Us Open Cup. In testa alla corsa per il Supporter's Shield ora c'è il D.C. United di Erick Thohir sapientemente guidato da Ben Olsen. 2-1 al New England Revolution, diretta inseguitrice nella Eastern Conference. Salto in avanti per i Vancouver Whitecaps di Carl Robinson, che vince 2-1 con i New York Red Bulls (sugli scudi il portiere Ousted con due rigori parati) e che sale al secondo posto della Western Conference agganciando i Seattle Sounders. I 'Rave Green' infatti inciampano in casa: 0-2 con i San José Earthquakes di Dominic Kinnear. Ad Ovest sorridono anche i Portland Timbers (2-0 agli Houston Dynamo) e i Los Angeles Galaxy, autori di una prova straordinaria: 5-1 al Philadelphia Union penultimo ad est. Pareggio che non serve a nessuno tra i Colorado Rapids e Dallas. Il New York City continua il momento magico vincendo 2-0 in casa del Toronto di Sebastian Giovinco. Ancora decisivo David Villa, in attesa di Frank Lampard. Per una canadese che piange c'è un'altra che ride. Si tratta del Montreal Impact di Massimo Donadel che ha la meglio sull'Orlando City di uno spento Kakà. Boccata d'ossigeno per il Real Salt Lake che all'ultimo respiro supera lo Sporting Kansas City.


PLAYER OF THE WEEK - In attesa della decisione della Mls, la palma di miglior giocatore della settimana noi la diamo a David Ousted. Il portiere danese dei Vancouver Whitecaps è l'assoluto protagonista della partita vinta dai suoi contro i New York Red Bulls. Oltre a infondere sicurezza al proprio reparto è letteralmente straordinario in occasione dei due calci di rigore da Bradley Wright-Phillips, che se li vede respingere entrambi. Momento di gloria per Ousted che a Vancouver ha trovato una seconda giovinezza facendosi preferire all'italiano Paolo Tornaghi. Ed è già il terzo penalty parato in questa Mls. Chiedere informazioni a Nagbe (Portland Timbers): ora segnare un penalty contro la squadra di Carl Robinson sarà sempre più difficile.

 

TOP - Un portiere tra i migliori in un weekend pieno di gol? Veramente ce ne sono almeno due. Tra i top della settimana infatti c'è anche Saunders del New York City che ha abbassato la saracinesca respingendo ogni assalto del Toronto. Chi ha concretizzato al meglio le parate del proprio estremo difensore è stato il 'solito' David Villa, autore di un'altra doppietta e sempre più trascinatore della squadra della 'Grande Mela'. El 'Guaje' sta facendo la differenza. Nell'exploit di San José sul campo di Seattle c'è tanto dell'argentino Matias Perez Garcia, autore di un gol sensazionale (quello del 2-0) e assist-man per la rete d'apertura di Nyassi. Le giocate vincenti per i compagni sono le specialità anche di Fabian Espindola e Benny Feilhaber. Il primo è il 'diez' argentino del D.C. United già autore di 5 assist quest'anno e straordinario nell'offrire a Rolfe il gol del momentaneo pareggio contro i New England Revolution che, dal canto loro, possono vantare un Charlie Davies davvero mortifero in zona gol. Feilhaber, statunitense di origini brasiliane, ha confermato la grande annata disputata finora nonostante la sconfitta del suo Sporting Kansas City contro il Real Salt Lake. Impossibile non citare anche Gyasi Zardes, autentico mattatore dei Galaxy nel 5-1 rifilato al Philadelphia Union. L'attaccante americano classe '91 ha regalato 2 assist ed un gol in una partita pressoché perfetta. 


FLOP - Due dei flop maggiori di questa settimana arrivano direttamente da New York Red Bulls-Vancouver Whitecaps e sono due calciatori di Jesse Marsch. Sciocchezza inspiegabile dell'esperto Sacha Kljestan che sgomita con Waston a gioco fermo e si prende il rosso diretto dopo che il compagno Bradley Wright-Phillips aveva fallito il primo rigore della sua giornata da film horror. Si perché il fratello del più celebre Shaun si farà parare un altro tiro dal dischetto, contribuendo alla disfatta della sua squadra. Malissimo anche Nogueiro ed Edu, rispettivamente centrocampista e difensore del Philadelphia Union. Dal primo poco filtro e tante palle perse, dal secondo invece zero leadership in difesa. Il risultato? 5-1 per i Galaxy. Da dimenticare anche i movimenti della retroguardia dei Sounders di Siegrief Schmid, con i San José Hearthquakes che fanno ciò che vogliono. Bocciato anche Seb Hines, difensore di Orlando che confeziona una topica colossale in occasione del 2-0 di Oduro che chiude il match in favore degli Impact. Nota a margine per gli arbitri: molti rigori e tante decisioni davvero discutibili. Settimana non facile nemmeno per loro.


CONSIGLI DI MERCATO - La stella di Kekuta Manneh comincia a brillare in maniera sempre più intensa nella fredda Vancouver. Esterno d'attacco ambidestro, può giocare in un 4-3-3 oppure come mezza punta in un 4-2-3-1 (modulo preferito da Carl Robinson). Nato in Gambia, ma con passaporto Usa, è stato scelto dalla franchigia canadese al Draft 2013. Robinson ha grande fiducia in lui e Manneh sta cominciando a trovare una buona continuità. Velocissimo ma anche tecnico, ha un fiuto del gol notevole per essere un'ala. Con un po' più di disciplina tattica potrebbe trovare spazio anche in Europa dove probabilmente arriverà, essendo solo un '94. 


TOP 11 (4-4-2): Ousted (Vancouver Whitecaps); Allen (New York City), Ciman (Montreal Impact), Paparatto (Portland Timbers), Villafana (Portland Timbers); Rolfe (D.C. United), Perez Garcia (San José Earthquakes), Juninho (Los Angeles Galaxy), Manneh (Vancouver Whitecaps); Villa (New York City), Espindola (D.C. United). All. Bruce Arena (Los Angeles Galaxy)




Commenta con Facebook