• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, il piano di Galliani: Cavani o Ibrahimovic

Calciomercato Milan, il piano di Galliani: Cavani o Ibrahimovic

Il club rossonero bussa alla porta del Paris Saint-Germain. L'alternativa è Dzeko


Edinson Cavani (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

22/06/2015 08:20

CALCIOMERCATO MILAN IL PIANO DI GALLIANI PER AVERE CAVANI O IBRAHIMOVIC / MILANO - Silvio Berlusconi è furioso dopo le beffe Kondogbia e Jackson Martinez: vuole un passo indietro del fondo Doyen e pretende che Adriano Galliani, per ora, agisca da solo sul calciomercato Milan. L'amministratore delegato rossonero - scrive 'Tuttosport' - ha un piano per mettere le mani su un grande bomber che, spera, sarà uno tra Ibrahimovic e Cavani.

L'impressione generale è che alla fine del calciomercato estivo uno dei due avrà lasciato il Paris Saint-Germain: Ibrahimovic, nel recente colloquio con Nasser Al-Khelaifi, ha strappato la promessa di un adeguamento dell'ingaggio, ma senza rinnovo (scadenza 2016). In caso di permanenza a Parigi di Ibra, Cavani potrebbe tornare a chiedere la cessione: per il Milan sarebbe un affare da oltre 100 milioni tra costo del cartellino (50 milioni) e ingaggio (un quinquennale da 10 milioni è la richiesta del giocatore). Ibra, invece, avrebbe già dato la sua disponibilità a ritornare al Milan con ingaggio biennale da 8 milioni o triennale da 6. Raiola è pronto a spingere per la rottura col Psg in caso di mancato adeguamento.

La 'mossa di riserva' di Galliani, in caso di mancato arrivo di Cavani o Ibrahimovic, si chiama Edin Dzeko.

Adriano Galliani ha commentato così le beffe Kondogbia e Jackson Martinez: "All'una e mezzo era tutto fatto: avevamo ricevuto l'ok dal Monaco per l'acquisto del giocatore a 40 milioni, mentre con il giocatore avevamo sistemato già tutto la sera prima e avevamo ricevuto conferma da Kondogbia e dal padre nella mattinata seguente. Evidentemente qualcosa è cambiato o qualcuno ha fatto un'offerta superiore visto che dopo lo scambio dei documenti sono spariti tutti". Amareggiato e anche un po' sorpreso per l'esito della trattativa, Galliani ha aggiunto: "In alcune trattative bisogna comportarsi come coi figli, è più difficile dire un no piuttosto che un sì. Se risparmieremo i 40 milioni per Kondogbia emagari i 35 di Martinez, vorrà dire che ne avremo 75 da spendere con oculatezza da qui a fine mercato". 




Commenta con Facebook