• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Inter, Miranda: un leader difensivo per Mancini

TATTICA DEL MERCATO - Inter, Miranda: un leader difensivo per Mancini

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul difensore dell'Atletico Madrid


Joao Miranda, neo acquisto dell'Inter (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

17/06/2015 16:39

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO INTER ATLETICO MADRID MIRANDA AUSILIO MANCINI / ROMA - Inter scatenata sul calciomercato. La società nerazzurra sta lavorando per arrivare a rinforzi importanti, sia in difesa che in mediana. Zone del campo in cui Roberto Mancini vuole giocatori di grande personalità e con  doti tecniche importanti. La stagione appena conclusa è stata una delle peggiori della carriera di Andrea Ranocchia e Piero Ausilio è pronto a regalare un 'puntello' importante al proprio allenatore. Il brasiliano Miranda dell'Atletico Madrid è il difensore più vicino all'Inter in questo momenton anche se il Milan non molla la presa. Calciomercato Inter, dunque, pronto a decollare con un difensore di spessore. Conosciamo meglio il giocatore attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI MIRANDA, OBIETTIVO DELL'INTER PER LA DIFESA

Joao Miranda de Souza Filho nasce a Paranavaì, in Brasile, il 7 settembre 1984. Inizia la carriera nel Coritiba con cui disputa la prima stagione tra i 'pro' a vent'anni, dimostrando subito grande maturità tanto che viene notato da osservatori del Sochaux che lo portano in Ligue 1 nella stagione 2005/2006. L'avventura francese però non lascia segni e Miranda torna in Brasile, dove veste la maglia del San Paolo. Milita nel 'Tricolor' fino al 2011 vincendo 3 campionati brasiliani ed imponendosi come uno dei difensori migliori della massima serie verdeoro. Nel 2011 torna in Europa, acquistato dall'Atletico Madrid dove viene allenato da Diego Simeone, subentrato a dicembre a Gregorio Manzano. Il brasiliano diventa subito una pedina importante per i 'Colchoneros' formando con Diego Godin la coppia centrale dell'Atletico dei 'miracoli', capace di vincere una Europa League, una Supercoppa Europea, una Coppa del Re, un campionato e una Supercoppa di Spagna oltre ad arrivare in finale di Champions League nel 2014.

Miranda ha debuttato nella nazionale maggiore brasiliana nel 2009, sotto la gestione di Carlos Dunga. Può vantare 17 presenze con la maglia della 'Seleçao' con cui ha vinto la Confederations Cup del 2009 e con cui sta disputando la Coppa America 2015.

 

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI MIRANDA 

Alto 1,86 per 76 kg, fisico asciutto e longilineo, destro naturale. Miranda è un difensore esperto e di grande spessore internazionale. Il suolo è quello di centrale in una linea a quattro. Molto tecnico, è un regista difensivo da abbinare ad un marcatore vecchio stampo (la coppia con Godin ha, infatti, avuto molta fortuna). Lento e un po' macchinoso, possiede comunque un ottimo senso dell'anticipo e della posizione ed è fortissimo nel gioco aereo oltre che, come detto, ad impostare l'azione direttamente dalla retroguardia. Giocatore intellingente ed estremamente pericoloso sui calci da fermo (segna gol pesanti), è anche discretamente corretto dato che in carriera ha ricevuto un solo rosso diretto. A settembre compirà 31 anni ma è ancora brillante e può regalare qualche annata di ottimo livello. Ha tanta esperienza internazionale e carisma da vendere.

 

MIRANDA E' UN GIOCATORE ADATTO ALL'INTER? 

L'Inter di Roberto Mancini ha bisogno di giocatori di qualità e, soprattutto, personalità. Miranda, in tal senso, sarebbe un acquisto davvero azzeccato. Il giocatore non si discute dal punto di vista tecnico e potrebbe diventare quel leader difensivo che ai nerazzurri manca dai tempi di Lucio e Samuel. Perfetto nella difesa a 4, l'ultima annata a Madrid non è stata indimenticabile ma è difficile che si tratti di un nuovo 'caso Vidic' visto che comunque ha messo in fila 36 presenze tra tutte le competizioni, scalzato solo dall'astro nascente Gimenez. Miranda, dunque, rappresenta un'ottima occasione di mercato per sistemare una retroguardia con tanti limiti tecnici.




Commenta con Facebook