• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Pallotta: "Grande centravanti? Si può! Garcia e Nainggolan..."

Calciomercato Roma, Pallotta: "Grande centravanti? Si può! Garcia e Nainggolan..."

Il presidente giallorosso ha parlato delle strategie del club


Ignazio Marino e James Pallotta (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

16/06/2015 08:05

CALCIOMERCATO ROMA CONFERENZA STAMPA PALLOTTA / ROMA - Il presidente della Roma James Pallotta ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa per fare il punto sul calciomercato Roma e non solo.

IL RAPPORTO CON GARCIA - "Sono un po' stanco di leggere alcuni articoli fantasiosi sulla Roma e sul suo allenatore Rudi Garcia".

CALCIOMERCATO - "Stiamo lavorando sul calciomercato, ma non abbiamo intenzione di rivelare al mondo le nostre strategie. Un paio di giocatori andranno via, abbiamo bisogno di 3-4 innesti. Lo scorso anno abbiamo patito l'assenza di Castan e Strootman. Non vi dirò chi compreremo o chi cederemo. Non ha senso parlare di trattative di calciomercato in pubblico. Faremo tutto ciò che è necessario per rinforzare la squadra. Il budget? Dipende da tanti fattori. Potremmo deludere qualche tifoso cedendo il suo idolo, ma noi agiremo pensando al bene della Roma".

NAINGGOLAN - "Stiamo facendo di tutto per trattenere Radja Nainggolan. Lui vuole restare, la Roma vuole tenerlo. Ci stiamo lavorando".

JUVENTUS - "I tifosi della Roma non saranno stati contenti, ma io sono stato felice di vedere la Juve in finale di Champions League. E' un buon segnale per il calcio italiano. Loro hanno avuto un'annata straordinaria, non credo che il distacco tra noi e loro sia così ampio. Abbiamo fatto 13 pareggi. Fossimo stati più in forma alcuni di questi sarebbero stati vittorie. ll prossimo anno lotteremo per lo Scudetto. Con i nuovi acquisti e una buona forma dei calciatori possiamo farcela. Il gap con la Juventus si può colmare: col nuovo stadio avremo il fatturato più alto in Italia".

NUOVO STADIO - "Tutto sta procedendo per il meglio in merito allo stadio. Vorremmo iniziare a costruirlo presto".

REPARTI DA RINFORZARE - "Quando è in forma, il nostro centrocampo è tra i più forti al mondo. Dobbiamo segnare di più e per questo prenderemo in considerazione il discorso centravanti. Difficile per la Roma acquistare un grande centravant alla Dzeko o alla Higuaini? No, non è un problema. In difesa abbiamo pagato l'assenza di Castan che per fortuna ha avuto l'idoneità fisica e sarà con noi il prossimo anno".

FAIR PLAY FINANZIARIO - "Sto ancora cercando di capire come funziona il fair play finanziario. Anche io mi chiedo come alcune squadre possano fare certi acquisti nonostante le restrizioni. La Roma è un esempio da seguire".

GARCIA - "Io e Garcia siamo in sintonia su tutto. Ci stiamo muovendo secondo le sue indicazioni. Mai parlato con altri allenatori. Col nuovo stadio vorrebbe il rinnovo del contratto ed io spero resti a lungo con la Roma, che sia il nostro Ferguson. Non c'è alcuno scontro di potere all'interno della società, lavoriamo come squadra. Garcia sa che stiamo lavorando molto sotto il profilo atletico per lasciarlo libero di lavorare sull'aspetto tattico ed è consapevole di non essersi espresso bene in quella conferenza stampa".

SPONSOR SULLA MAGLIA - "Abbiamo ricevuto tante manifestazioni d'interesse, la qualificazione in Champions League aiuta. Sono stati commessi alcuni errori: si pensava di legare lo sponsor sulla maglia al discorso stadio. Cambieremo alcune cose".

NIKE - "L'accordo con la Nike ci garantisce notevoli introiti ma non siamo contentissimi della produzione a breve termine. Devono darsi una mossa!".

MISTER BEE E IL MILAN - "Non conosco i dettagli di questa operazione, ma è un bene avere squadre forti in Italia. Il vantaggio, per la Roma, è quello di giocare nella migliore città al mondo".

RESPONSABILITA' GIOCATORI - "Gli infortuni quest'anno non hanno aiutato. Se i calciatori non sono in forma, la responsabilità è nostra non loro. La sconfitta contro il Bayern Monaco ha creato delle ripercussioni, ma sono cose che possono succedere".

RAPPORTO CON I TIFOSI - "Non ho assolutamente nulla contro la Curva Sud, è importantissima per noi. Sono solo alcuni, lì, a creare problemi. Continuerò a schierarmi contro eventuali altri episodi di violenza negli stadi. I tifosi della Roma devono continuare a tifare anche quando le cose vanno male".

TOTTI - "Questo sarebbe l'ultimo anno da giocatore per Totti. Non abbiamo ancora parlato del suo futuro. Lui farà parte della Roma a vita. Finché giocherà, sarà sempre un'arma in più per noi. Vorrei che i giovani avessero lo stesso suo stato di forma".

CESSIONI 'ECCELLENTI' - "Quando vendiamo un giocatore, lo facciamo dopo averci pensato a lungo. La situazione di Benatia è stata particolare, con l'incasso di Marquinhos abbiamo comprato altri giocatori. Anche Lamela è stato un affare. La scorsa settimana ero a una festa di compleanno in Sardegna con il proprietario del Tottenham che non riusciva a capacitarsi dell'affare che avevamo fatto. Avremmo voluto tenere Benatia, ma alla fine è stato anche quello un buon affare. Con le cessioni si reinvestono gli introiti per rafforzare la squadra".

SABATINI - "Sabatini fa un grande lavoro per comprare giovani talenti, ma troppi giocatori si sono infortunati quest'anno. Pjanic e Strootman erano giovani talenti quando li abbiamo comprati. Cambiare strategia? Comprare giovani talenti sta funzionando".




Commenta con Facebook