• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, l'agenda di Galliani: prima Ibrahimovic e Martinez, poi l'ufficialità di Mihaj

Calciomercato Milan, l'agenda di Galliani: prima Ibrahimovic e Martinez, poi l'ufficialità di Mihajlovic

Settimana chiave per i rossoneri: l'ad proverà a chiudere per il colombiano e per lo svedese


Adriano Galliani ©Getty Images
Maurizio Fedeli (Twitter: @maurilio85)

15/06/2015 12:02

CALCIOMERCATO MILAN AGENDA GALLIANI JACKSON MARTINEZ IBRAHIMOVIC / MILANO – Entra nel vivo il calciomercato Milan grazie all’imminente ingresso in società della cordata rappresentata da Bee Taechaubol che provvederà a rinforzare le casse del club con il versamento di soldi freschi. Per questo l’agenda di Adriano Galliani è ricca di appuntamenti e questa potrebbe essere la settimana decisiva per mettere a segno i colpi di questo calciomercato Jackson Martinez, Ibrahimovic e non solo.

 

JACKSON MARTINEZ E IBRAHIMOVIC LE PRIORITA’ DI GALLIANI

Il restilyng del Milan riparte dal reparto offensivo, dove saranno concentrati i maggiori sforzi per quanto riguarda il calciomercato. In tal senso la società di via Aldo Rossi sta lavorando in due direzioni ben precise, ovvero Jackson Martinez e Ibrahimovic. Per quanto riguarda il colombiano Galliani si è già mosso con ampio anticipo per battere sul tempo la concorrenza di Arsenal e Valencia. Il Milan per arrivare al giocatore è disposto a pagare al Porto l’intera clausola rescissioria da 35 milioni di euro, mentre all’attaccante è stato offerto un triennale (con opzione di rinnovo per un ulteriore anno) da quasi 5 milioni di euro. La trattativa sembrava essere ormai andata in porto, con l’ammissione dello stesso presidente del club lusitano che aveva dichiarato la decisione del giocatore di volersi trasferire al Milan. Nelle ultime ore invece si è registrata una frenata con l’agente di Martinez e lo stesso giocatore che hanno dato la trattativa come ancora non conclusa, facendo sperare così gli altri club interessati al colombiano. Sul fronte Ibrahimovic le mosse di Galliani sono note da tempo: l’amministratore delegato rossonero da qualche settimana ha intensificato i contatti con l’agente del giocatore, Mino Raiola. Lo svedese, in scadenza di contratto con il Paris Saint-Germain nel 2016, in linea di massima avrebbe accettato il contratto triennale da sei milioni a stagione presentatogli dai rossoneri. Per questo la trattativa può definirsi già a buon punto con il Milan che adesso deve trovare l’intesa con il club campione di Francia. Per questo Galliani ha dato carta bianca a Raiola per trattare con Al-Khelaifi il cartellino del giocatore: l’intenzione del Milan è quella di arrivare ad offrire massimo 12 milioni di euro per riportare lo svedese in Serie A. Capitolo Kondogbia: il Milan ha intenzione di offrire al giocatore un quinquennale e di pagare al Monaco l’intera clausola rescissioria. Non è da escludere un ulteriore viaggio di mercato da parte di Galliani nel Principato di Monaco per chiudere la trattativa. Per quanto riguarda i rinnovi contrattuali dei giocatori in scadenza, Mexes è in attesa di capire se rientrerà o meno nei piani del nuovo allenatore.

 

A BREVE L’UFFICIALITA’ DI MIHAJLOVIC, PRIMA C’E’ DA LIQUIDARE INZAGHI

Il dopo Inzaghi al Milan sarà guidato da Sinisa Mihajlovic, che ha convinto Silvio Berlusconi dopo la cena a Villa San Martino avvenuta dieci giorni fa. Il nome di Mihajlovic inoltre è gradito anche a Bee Taechaubol che a breve farà il suo ingresso nella società di Via Aldo Rossi grazie all’acquisto del 48% del pacchetto del club. L’ufficialità del nuovo allenatore però non è ancora arrivata: il Milan prima deve risolvere la questione legata al contratto di Inzaghi. Galliani attende una risposta entro venerdì, se non dovesse arrivare una risoluzione consensuale del contratto il club provvederà all’esonero di Inzaghi rendendo di fatto Mihajlovic il nuovo allenatore del Milan. Lo stesso tecnico ex Sampdoria ieri ha fatto sapere che massimo entro due settimane sarà annunciato come nuovo allenatore del Milan, possibile dunque che la sua presentazione avvenga il primo giorno di ritiro dei rossoneri. Per quanto riguarda i difensori la prima offerta presentata all’Atletico Madrid per Miranda non ha convinto il club spagnolo. In questa direzione inoltre c’è da battere la concorrenza dell’Inter che si è fatta avanti per il giocatore nelle ultime ore. L’obiettivo principale rimane Hummels. Il centrale tedesco vuole lasciare il Borussia Dortmund ma sul giocatore è vivo l’interesse del Manchester United.




Commenta con Facebook