• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Tare: "Champions? Gli altri hanno paura di noi. Sul mercato..."

Lazio, Tare: "Champions? Gli altri hanno paura di noi. Sul mercato..."

Il Ds biancoceleste ha fatto il punto in occasione della cerimonia di consegna del 'premio Calabrese'


Tare e Lotito ©Getty Images

13/06/2015 17:09

LAZIO TARE CHAMPIONS LEAGUE PIOLI / ROMA - In occasione della consegna del premio 'Pietro Calabrese', Igli Tare, Ds della Lazio, è intervenuto ai microfoni di 'Sky': "Quando tutti lavoriamo nel modo giusto i risultati arrivano. Si sapeva che questa squadra aveva ottime qualità, bisognava solo acquisire una mentalità vincente. L'inizio è stato molto brillante, ma mancavano i risultati. Siamo stati bravi a tener duro. Abbiamo fatto una grande stagione".

CHAMPIONS LEAGUE - "Siamo felici di fare i playoff di Champions, altro che problema. Dobbiamo essere tranquilli per preparare la prossima stagione per bene. Al derby tutti dicevano che bastava un punto, ma arrivati lì volevamo giocarci la possibilità di accedere direttamente alla fase finale della Champions. Chiunque giocherà contro la Lazio sarà molto preoccupata di affrontarci".

MERCATO - "Non è facile migliorare questa squadra, ma qualcosa dobbiamo fare e lo faremo".

CANDREVA - "Gli ho mandato anche un messaggio dopo la partita con la Croazia per fargli i complimenti. Il cucchiaio? Qualche volta un gesto del genere ti può mandare anche in ospedale... Quando vanno bene siamo felici e contenti".

PIOLI - "Quando abbiamo prolungato il contratto abbiamo parlato a lungo con lui ed il presidente. E' molto contento di continuare questa avventura. Abbiamo fatto delle cose molto trasparenti. Il percorso della Lazio deve essere molto diverso dalla mentalità del calcio italiano. Con pochi soldi, ma con tante idee, si possono raggiungere questi risultati".

L.P.

 




Commenta con Facebook