• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Croazia-Italia, Conte: "Domani non sarà decisiva. Pirlo? Ha l'entusiasmo di un ragazzino"

Croazia-Italia, Conte: "Domani non sarà decisiva. Pirlo? Ha l'entusiasmo di un ragazzino"

Le parole del ct in conferenza stampa alla vigilia del match valido per le qualificazioni a Euro 2016


Antonio Conte (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

11/06/2015 20:07

CROAZIA ITALIA CONTE BUFFON CONFERENZA STAMPA/ SPALATO (Croazia) - Antonio Conte è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match che vedrà la Nazionale italiana affrontare la Croazia, sfida decisiva per la qualificazione ad Euro 2016. "Un anno di esperienza come ct ti fa capire che allenare la Nazionale è molto diverso rispetto al club e devi fare di necessità virtù. Il 4-3-3? Non nasce per contrastare la croazia, ma da tempo c'è in mente un percorso da fare e vista la situazione attuale, penso sia la soluzione migliore. Spesso e volentieri si sente parlare di cambi di sistema, ma non è sempre semplice se vuoi dare un'impronta alla squadra".

MATCH DECISIVO - "La partita di domani non sarà decisiva, a prescindere dal risultato. Sarà una gara bella e tosta, contro un avversario forte e questo deve darci motivazioni, ma non la ritengo decisiva per la qualificazione".

PIRLO - "Parlando con Andrea si percepisce che ha l'entusiasmo e la passione di un ragazzino, non penso che possa lasciare il calcio, questo è fuori dubbio. Secondo me ha ancora tanto da dare".

PORTE CHIUSE - "Sicuramente non è bello giocare senza spettatori perché il calcio è spettacolo. Giocare senza pubblico diventa difficile sotto diversi punti di vista e credo sia un handicap sia per noi che per la Croazia, avremmo sicuramente preferito giocare con il pubblico".

CRESCITA - "Ci troviamo nel punto che meritiamo, abbiamo disputato otto gare, alcune buone, altre meno. C'è stato un percorso di crescita nel quale abbiamo trovato e stiamo trovando giovani che si mettono in luce nel campionato italiano. Ci sono anche elementi interessanti nell'Under 21: ci deve essere un percorso di crescita che deve portarci agli Europei".

FORMAZIONE - "La formazione? L'ho ecisa ma non ve la dico. Se gioca Pirlo? Sì."

DE ROSSI - "Spero che De Rossi sia a disposizione per martedì contro il Portogallo. Pirlo sta bene, se dovessi avere bisogno c'è anche Marchisio che può ricoprire quel ruolo. Da questo punto di vista siamo coperti se pensiamo che ho dovuto lasciare a casa anche Valdifiori".

TRIDENTE - "Col tridente voglio premiare quanto di buono sta offrendo il nostro campionato: abbiamo abbondanza di esterni veloci che sanno saltare l'uomo. Purtroppo davanti non abbiamo giocatori con tante presenze alle spalle in Nazionale, quello con più esperienza è Candreva. Il gol lo troveranno e lo dovranno trovare".

PAREGGIO - "Se firmerei per un pareggio? Noi dobbiamo pensare sempre all'obiettivo massimo e fare il possibile per raggiungerlo. Detto ciò, se la gara finisse in pareggio, faremmo le dovute valutazioni sulla prestazione offerta".

 




Commenta con Facebook