• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie B > Cagliari, Beretta: "Basta pressioni, riparto dai giovani"

Cagliari, Beretta: "Basta pressioni, riparto dai giovani"

L'allenatore sarà il nuovo responsabile del settore giovanile rossoblu


Mario Beretta (Getty Images)

10/06/2015 09:16

CAGLIARI INTERVISTA MARIO BERETTA A GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - Mario Beretta, nuovo responsabile del settore giovanile del Cagliari, ha concesso un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport' di cui vi riportiamo alcuni estratti.

PRESSIONI - "Mi sono stufato delle dinamiche di prima squadra. Le società fanno decidere il meno possibile agli allenatori, la pressione è sempre maggiore. Ho letto che Florentino Perez andava nello spogliatoio di Ancelotti all’intervallo. Non si può fare!".

FILOSOFIA - "A Cagliari voglio Condivisione. Uniformità. Coerenza. Vorrei che gli allenatori lavorassero insieme, faremo almeno una riunione a settimana per confrontarci. Al presidente Giulini interessa più formare giocatori che vincere campionati. Proveremo a farlo davvero, portare un giocatore in prima squadra sarà la mia salvezza, o addirittura la mia Champions League. L’assillo dei tre punti ti porta a stravolgere il tuo modo di pensare: sono contento di non averlo più. So che dovrò dire addio alle speranze di... fare carriera e allenare una grande, ma non mi pesa. Vieterò la tattica: ho visto squadre Pulcini che facevano il fuorigioco e no, non è proprio possibile".

ALLENATORI - "Capello, Mourinho, Ancelotti. Fino a pochi anni fa un allenatore saliva un gradino alla volta. Non facciamo riferimenti ma... non si poteva arrivare in un attimo a una grande".

S.D.
 




Commenta con Facebook